FEEDATI di me


Dalla parte degli ex:
Movimento dei Focolari, una visione critica

Visualizza gli articoli più recenti

Leggi gli articoli in ordine cronologico


RSS Gordon Urqhuart

RSS Come Ci Vede la Stampa Estera

Cinque Post Presi a Caso

Gli ultimi cinque commenti pubblicati

Views

Nuvola di parole

Del Matrimonio Ed Altre Fole

Queste riflessioni le scrissi in un forum commentando alcune osservazioni relative all’amicizia e all’ambiguità di essa in certe circostanze della vita. Lasciata la mia mente libera di scrivere, ho rievocato situazioni del passato, confidenze, esperienze vissute sia da me che da altri.

Pensieri sparsi si affollano alla mente dopo una chiacchierata con una persona a me molto cara. Ricordi di esperienze mie, pensieri e riflessioni scatenati dal raccogliere le altrui esperienze, mi spingono di tanto in tanto a fare una specie di percorso-tipo che io ho vissuto ma che troppo spesso ho visto impotente vivere da altre.

Non c’è niente da fare: fin da quando nasciamo siamo destinate a sposarci, a cercare di farci una famiglia. Non so dire se questa è la natura femminile oppure è frutto di un’antichissima educazione mai del tutto venuta meno. Eppure il sogno è straordinariamente spesso quello: l’abito bianco, la vita che comincia laddove le favole mettono i puntini sul “e vissero felici e contenti…”

Felici e contenti? Quanti sforzi richiede illudersi di vivere felici e contenti? Quanti disturbi psicosomatici, quante cefalee, mal di pancia, abbassamenti di pressione e via dicendo? Oppure quanto spesso poi entriamo in paranoia, diventando suscettibili per ogni minima cosa, pensando che tutto ciò che viene detto è detto per sottolineare qualcosa di nostro, specie se quel qualcosa ha a che fare con la nostra vita matrimoniale?

Passare giorno dopo giorno ad illudersi di essere felici, che l’uomo che abbiamo sposato è il grande amore della nostra vita, e scoprirsi invece che siamo stranamente propensi a cercare amicizie maschili, perché, si sa, le donne non sono affidabili (ma cazzo, lo dobbiamo dire proprio noi???)!!!

E scoprire una strana, sottile gelosia nei confronti di “quell’amico”, proprio quello e non altri, ma che no! è solo che ci sono molto legata e non lo voglio veder soffrire.

Comincia un periodo di cazzate su cazzate, che non ci rendiamo conto di fare, e attribuiamo con la disonestà dell’incoscienza all’altra persona, a un amico che ci vuol bene ma non osa farsi avanti più di tanto, sconcertato da un andirivieni incomprensibile (e come può un uomo capire il casino che ci tormenta dato che gli uomini il più delle volte il mito del matrimonio proprio non sanno dove stia di casa?)

E l’unica cosa che dovremmo capire, l’unica cosa che veramente ci libererebbe ma della quale abbiamo una fottutissima paura è che non amiamo più nostro marito, che gli vogliamo un bene immenso fatto di mille cose, fatto di miliardi di emozioni… tranne una… E pur di nascondere a noi stesse quesa cocente realtà (che tradotto significherebbe “fallimento su tutti i fronti”) riusciamo a mettere montagne di stranezze nel nostro comportamento.

Eppure alla fine con somma sofferenza l’unica strada onesta è guardare in faccia questa realtà affettiva per quella che è, e decidere il da farsi, mollare o restare, a seconda di tante cose ma soprattutto a seconda che ci convenga o meno (senza ipocrisie, in fondo la ragione ultima è questa…)

E mandare brutalmente affanc*** tutte le stramaledettissime favole di Biancaneve, Cenerentola, La bella addormentata nel bosco e chi più ne ha più ne metta…..

Quanto male possiamo fare a chi ci vuol bene davvero se non accettiamo questa realtà… E quanto male continueremo a fare agli uomini: al marito che non lasciamo libero, ai nostri amici che ci vedono girare come una trottola senza capire cosa sta succedendo….
Ancora una volta ho dovuto ascoltare queste cose, che tempo fa avevo vissuto in prima persona… Quanto male fa non essere sinceri con se stessi…

(in seguito ad alcune risposte, tornai a commentare su quel thread)

E’ curioso: le mie riflessioni avevano a che fare si col matrimonio, ma anche su un aspetto collaterale ad esso: il fatto che, quando finisce l’amore, per noi donne che in genere ci abbiamo investito moltissimo, capita di rifiutarci con tutte le nostre forze di accettare questo fatto, e viviamo in modo molto bizzarro gli innamoramenti inevitabili che nascono soprattutto per farci prendere coscienza che non amiamo più il nostro partner ufficiale.
Parlavo un po’ meno delle disillusioni (è vero, il “e vissero felici e contenti” è una parte che ci stimola a prendere fregature) volevo parlare un pò di più di quegli uomini che si trovano nella scomodissima posizione di essere gli amici di una donna sposata, a suo dire felicemente, e che invece ricevono segnali contrastanti, bizzarri, incomprensibili, da parte di lei. Quegli amici che involontariamente, o in maniera semi-involontaria seduciamo per poi respingere, per poi richiamare e poi respingere di nuovo….

Tante volte mi sono ritrovata a ricevere confidenze relative a entrambe le situazioni: dalla “donna felicemente sposata” ma anche dall’”amico che non ci capisce un cazzo”… E ho dovuto dolorosamente ricorrere ai miei ricordi per suggerire all’una e all’altro quale poteva essere la situazione.

Altri Articoli Che Potrebbero Interessarti:

Cinque Post Presi a Caso:

Benvenuti nell'armonia tra sacro e profano

Free Burma

Sacro Profano

Nell'armonia degli opposti il sacro è profano e tutto ciò che consideriamo profano profuma dell'incenso del sacro. Non esiste nulla di cui non si possa parlare…

Ci sono 447 articoli e 2,874 commenti.

RSS Pensieri Liquidi

Cerca in questo blog

Da Leggere Prima dell’Uso

Categorie

Creative Commons License

Creative Commons License
I contenuti di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.



Sito Non raggiungibile


Protected by Copyscape Originality Checker

Lottiamo insieme contro il neuroblastoma



Comprate il libro



Social Networks




Donatella's bookshelf: read

Il Respiro Del Grande Spirito - Canti Degli Indiani d'AmericaDove soffia il vento - Il volto più antico e profondo della cultura "pellerossa" - con una suggestiva documentazione fotograficaUna storia degli Indiani del Nord America - gli uomini dalla pelle rossa - un popolo di guerrieri e mistici innamorati della loro terraDal Popolo degli Uomini - Canti, miti, narrazioni, preghiere degli Indiani del NordamericaMolte vite, un solo amoreMolte Vite, Molti Maestri

More of Donatella's books »
Donatella's  book recommendations, reviews, quotes, book clubs, book trivia, book lists


ViviStats



Flag Counter