FEEDATI di me


Dalla parte degli ex:
Movimento dei Focolari, una visione critica

Visualizza gli articoli più recenti

Leggi gli articoli in ordine cronologico


RSS Gordon Urqhuart

RSS Come Ci Vede la Stampa Estera

Cinque Post Presi a Caso

Gli ultimi cinque commenti pubblicati

Views

Nuvola di parole

Le scelte

Questo post lo scrissi per commentare la notizia di un omosessuale altoatesino che volle la cancellazione dai registri battesimali (notizia ANSA), atto che viene impropriamente chiamato “sbattezzo”.

E’ da parecchio che penso anch’io di fare questo, più o meno da una decina di anni. In effetti il termine “sbatezzo” è improprio, poichè si tratta di esigere di essere cancellati dai registri battesimali e di non figurare nei calcoli statistici come appartenenti alla chiesa cattolica. Per chi crede nel significato del battesimo, ovviamente gli effetti sacramentali del medesimo non verrebbero meno, ma chi chiede lo “sbattezzo, chiaramente, a questo non ci crede.

Io non credo nel valore sacramentale di nessuno dei sacramenti. A proposito del battesimo, io non credo che l’uomo nasca già con un peccato originale. Mi sembra un abominio pensare che un essere vivente all’atto della nascita sia già macchiato di peccati.

Non credo che la chiesa abbia un ruolo salvifico, anzi, ne ho constatato molto spesso il ruolo di perdizione. Ho visto comportamenti fortemente immorali perpetrati ai danni di chi non condivideva la fede cristiana, discriminazioni pesanti, atteggiamenti che nulla hanno da invidiare a quelli mafiosi.

Io posso dire di essere agnostica. Mi piace l’idea che possa esserci un qualcosa che possa essere assimilabile a un dio, ma non so, semplicemente non so. Ma in ogni caso, se ci fosse un dio, sicuramente non sarà nulla di simile a ciò che insegnano i cattolici.

Il mio allontanamento dal cristianesimo (il cattolicesimo lo avevo già abbandonato) lo devo al grande affetto che provavo per un ragazzo gay. Purtroppo poi si è rivelato stronzissimo, ma questo non aveva nulla a che fare con il fatto di essere gay, aveva a che fare col suo carattere.

All’epoca (avrò avuto intorno ai 26-27 anni) mi ponevo un dubbio che per me è stato fondamentale per la mia eresia (la mia scelta). Lo guardavo e nei suoi confronti avevo davvero molto affetto. E mi rendevo conto che il mio affetto era del tutto indipendente dal fatto che lui si innamorasse di uomini piuttosto che di donne, e del tutto indipendente dal fatto che potesse avere rapporti sessuali di un tipo piuttosto che di un altro.

Io non potevo immaginare un dio che fosse da meno di me per le capacità di amare l’altro. E’ così che ho capito che non avevo nulla a che fare con nessuna forma di cristianesimo.

Se esiste davvero un dio, non è conoscibile. Se esiste davvero, porta in sè tutto e il contrario di tutto. Logica pura ma anche caos e irrazionalità. Probabilmente porta con sè il bene e il male perchè, io penso, bene e male sono epifenomeni, non realtà assolute. Penso che il trascendente non sia altro che qualcosa di molto simile a ciò che viene spiegato nelle teorie dei sistemi, secondo le quali un sistema trascende la semplice sommatoria delle parti da cui è composto.

Penso che se esiste un dio, egli abbia la capacità di cogliere alla perfezione davvero ogni cosa e non si attardi in stronzate come dare giudizi.

Penso che certe cose avvengano in automatico. Premi e punizioni credo che vengano come meccanica conseguenza delle nostre azioni, e non in quanto elargiti dall’alto. Come ho spesso detto io credo nella reincarnazione. E penso che sia importante fare attenzione, perchè nulla va perduto di questa vita, neppure gli atti inconsapevoli perchè siamo responsabili di essi esattamente come siamo responsabili degli atti voluti.

E’ per questo che il mio quotidiano sforzo (che poi non è che mi costi neanche più di tanto) è quello di interrogarmi giorno per giorno per capire quanto ci sia di inconscio nei miei atti. L’eticità delle mie azioni serve a me prima che a chiunque altro, e in questo modo si annulla la differenza tra egoismo e altruismo, in questo modo così come mi piglio completamente la responsabilità di ciò che è mio, rimando molto tranquillamente e senza sensi di colpa le responsabilità che mie non sono al legittimo proprietario.

Penso che, in fondo, la ragione per cui sono stati uccisi molti eretici sia questa.

Altri Articoli Che Potrebbero Interessarti:

Cinque Post Presi a Caso:

Benvenuti nell'armonia tra sacro e profano

Free Burma

Sacro Profano

Nell'armonia degli opposti il sacro è profano e tutto ciò che consideriamo profano profuma dell'incenso del sacro. Non esiste nulla di cui non si possa parlare…

Ci sono 449 articoli e 2,874 commenti.

RSS Pensieri Liquidi

Cerca in questo blog

Da Leggere Prima dell’Uso

Categorie

Creative Commons License

Creative Commons License
I contenuti di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.



Sito Non raggiungibile


Protected by Copyscape Originality Checker

Lottiamo insieme contro il neuroblastoma



Comprate il libro



Social Networks




Donatella's bookshelf: read

Il Respiro Del Grande Spirito - Canti Degli Indiani d'AmericaDove soffia il vento - Il volto più antico e profondo della cultura "pellerossa" - con una suggestiva documentazione fotograficaUna storia degli Indiani del Nord America - gli uomini dalla pelle rossa - un popolo di guerrieri e mistici innamorati della loro terraDal Popolo degli Uomini - Canti, miti, narrazioni, preghiere degli Indiani del NordamericaMolte vite, un solo amoreMolte Vite, Molti Maestri

More of Donatella's books »
Donatella's  book recommendations, reviews, quotes, book clubs, book trivia, book lists


ViviStats



Flag Counter