FEEDATI di me


Dalla parte degli ex:
Movimento dei Focolari, una visione critica

Visualizza gli articoli più recenti

Leggi gli articoli in ordine cronologico


RSS Gordon Urqhuart

RSS Come Ci Vede la Stampa Estera

Cinque Post Presi a Caso

Gli ultimi cinque commenti pubblicati

Views

Nuvola di parole

Le magliette di Lameduck

Lameduck, volevo scriverti un commento in questo tuo post, ma alla fine m’è venuto troppo lungo e ne faccio un post a mia volta.

Ci ho pensato parecchio prima di rispondere al tuo post. Io e te siamo quasi coetanee ed abbiamo vissuto “di persona” (se così si può dire) alcuni fatti molto particolari. Uno fra questi è stato l’evento della protesta degli universitari in piazza Tienanmen a Pechino, con tutto quello che ne è derivato. Non so tu, ma io avevo la TV accesa 24 ore su 24 finchè hanno trasmesso qualcosa. Poi basta, notizie sempre più sporadiche e lontane, qualche doloroso ricordo di tanto in tanto.

Pochi sanno, per esempio, che quello che è successo in quell’occasione è quasi la fotocopia di ciò che successe in seguito alla Primavera di Praga. E molto probabilmente è ciò che succederà in Birmania (o Myanmar, ma che schifo di nome è quest’ultimo!). Dopo le proteste (pacifiche anche quelle) dei cecoslovacchi all’ingresso nella loro capitale dei carri armati dell’URSS, i sovietici raccolsero una montagna di fotografie e le analizzarono una ad una. Scovarono con burocratica pazienza i manifestanti, uno ad uno, e li arrestarono. Molti di loro scomparvero.

In Cina le cose avvennero successivamente, quando la tecnologia era un po’ più avanzata. I cinesi raccolsero oltre che le foto anche i filmati di quell’evento. Con confuciana pazienza setacciarono fotogramma per fotogramma e rintracciarono i manifestanti. Di essi son pochi quelli di cui si è conosciuto il destino. Di entrambe le rivoluzioni pacifiche si è spento ogni eco, se non quello svuotato che compare come nuvoletta nelle bocche di chi non sa, davvero, cosa dice.

Oggi non è diverso. Rosso o non rosso, magliette o mutande, non farà alcuna differenza. Stavolta utilizzeranno i filmati su YouTube e faranno la stessa cosa. Quello che oggi facciamo, chi esce mettendo la maglietta rossa (o il maglione, visto che rinfresca), chi, come me, sta a casa, facendo il tam-tam fra i blog non servirà a nulla. Non impedirà a cinesi, indiani e americani (e magari anche giapponesi, chissà) di usare la Birmania (o Myanmar) come campo di calcio per un torneo a 3 o a 4, per lasciarlo con le zolle divelte, l’erba schiacciata, invaso da lattine e altra “rumenta” come dite a Genova.

Perché allora continuare? Perché prestarsi a quella che sembra una colossale ipocrisia? E perché pensare che noi qui, seduti davanti ai nostri monitor, in un paese sedicente libero, possiamo avere un qualche minimo potere?

Il fatto è che non c’è un perché. Si fa, si fa inizialmente perché si pensa che sia giusto, poi scappa il fenomeno modaiolo e si viene investiti dall’entusiasmo di appartenere a qualcosa o a qualcuno, a qualche ideale che per una volta non siano i soliti che ormai ci hanno disgustato. Un ideale fluttuante e volatile come l’alcool puro versato su una lastra di vetro, ma forse proprio per questo più vero.

Pazienza se non servirà a nulla, se le organizzazioni che stanno a capo di queste atrocità useranno YouTube per cercare persona per persona e perseguitare ogni partecipante, uno ad uno, e perseguitarne i familiari, figli, genitori, mariti o mogli, tutti. Abbiamo un potere pressoché nullo su questo.

Eppure tra il non fare, il tacere, e il parlare e lo scrivere, finché posso, codardamente, non so perché ma continuo a scegliere di fare questa piccolissima e insignificante, inutile cosa.

Donatella

Leggi i commenti sul blog Spirtules

Altri Articoli Che Potrebbero Interessarti:

Cinque Post Presi a Caso:

Benvenuti nell'armonia tra sacro e profano

Free Burma

Sacro Profano

Nell'armonia degli opposti il sacro è profano e tutto ciò che consideriamo profano profuma dell'incenso del sacro. Non esiste nulla di cui non si possa parlare…

Ci sono 449 articoli e 2,874 commenti.

RSS Pensieri Liquidi

Cerca in questo blog

Da Leggere Prima dell’Uso

Categorie

Creative Commons License

Creative Commons License
I contenuti di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.



Sito Non raggiungibile


Protected by Copyscape Originality Checker

Lottiamo insieme contro il neuroblastoma



Comprate il libro



Social Networks




Donatella's bookshelf: read

Il Respiro Del Grande Spirito - Canti Degli Indiani d'AmericaDove soffia il vento - Il volto più antico e profondo della cultura "pellerossa" - con una suggestiva documentazione fotograficaUna storia degli Indiani del Nord America - gli uomini dalla pelle rossa - un popolo di guerrieri e mistici innamorati della loro terraDal Popolo degli Uomini - Canti, miti, narrazioni, preghiere degli Indiani del NordamericaMolte vite, un solo amoreMolte Vite, Molti Maestri

More of Donatella's books »
Donatella's  book recommendations, reviews, quotes, book clubs, book trivia, book lists


ViviStats



Flag Counter