FEEDATI di me


Dalla parte degli ex:
Movimento dei Focolari, una visione critica

Visualizza gli articoli più recenti

Leggi gli articoli in ordine cronologico


RSS Gordon Urqhuart

RSS Come Ci Vede la Stampa Estera

Cinque Post Presi a Caso

Gli ultimi cinque commenti pubblicati

Views

Nuvola di parole

Danzando il 2008

La ricorrenza dell’anno nuovo, contrariamente a quella del Natale, la vivo con maggiore intensità. Non è la sola pausa “ritmica” che mi invita a considerazioni sul passato, ne esistono altre per me abbastanza significative:

 

  • Il mio compleanno, durante il quale rivivo e ripercorro tutta la mia vita, sebbene attraverso un “riassunto” delle parti più significative.
  • I passaggi di stagione (equinozi e solstizi) non tanto come “date” ma come periodi. Di solito certe riflessioni avvengono durante un cambio di clima “forte”, quindi più frequentemente in primavera e in autunno, meno durante i solstizi devo dire, in quanto il tempo di solito si è già stabilizzato. Si tratta di periodi che mi ispirano a considerazioni relative al tempo che passa, considerazioni più di tipo escatologico, filosofico, spesso poetico.
  • Ricorrenze per me significative, che son legate ad aspetti della mia vita personale e di relazione che mi invitano a una riflessione in quell’ambito specificoIl compleanno di mia figlia. Non so perché, ma ogni volta rievoco passo dopo passo le circostanze del suo concepimento, la gravidanza e il parto.

La notte di capodanno fin da quando ho avuto il permesso di farla al di fuori della mia famiglia d’origine ha avuto un significato piuttosto “carnevalesco”, come un anticipo dell’euforia di fine inverno. Mi trovavo abbigliamento seducente (io, che mi vestivo praticamente da suora tutto l’anno), mettevo un trucco non particolarmente vistoso ma caratterizzato regolarmente da brillantini. Mi recavo a feste, solitamente organizzate da gruppi di amici, in cui ognuno portava qualcosa e c’era sempre chi si occupava della musica. Ballavo in modo sfrenato e senza sosta.

Già, il ballo. Il ballo, la danza che ho sempre amato e che da qualche tempo non riesco più a praticare. L’energia della vita che attraversa il corpo tramite il ritmico pulsare della musica, lo scuote, ne scioglie i muscoli e le ossa, ne disegna l’aria con l’imporre il suo spazio, i suoi tempi che non sono i tempi del vivere quotidiano.

La danza che celebra amore e morte, passioni, tempesta, emozioni, ma tutto ingloba e armonizza in un caos-chronos ciclico, armonico, dove non c’è un aspetto che sovrasta l’altro, ma

il culmine dello Yang contiene il seme dello Yin, il culmine dello Yin contiene in esso il seme dello Yang

L’anno che arriva rincorre l’anno che passa in un gioco ciclico-spiraliforme dove tutto si ripete ma nulla è uguale.

 

 

E in una danza ciclica, appollinea e dionisiaca insieme, il mio augurio per il 2008 a tutti coloro che mi leggono, sia quello di armonizzare la propria vita, perché tutto abbia la sua collocazione e la sua importanza, gioie e dolori, luce ed ombra, notte e giorno, femminile e maschile, sole e luna, cielo e terra. L’armonia che si poduce dalla danza circolare del mandala dell’incastro degli estremi, l’armoia di ciò che non deve essere giudicato ma solo vissuto.

 

Auguro a tutti, tutti, una felice fine del 2007, comunque sia andato,e un’armonia e gioia,una serenità di vita a partire da domani,per tutto il 2008e per gli anni a venire

Kipapa2 SuGiu2

Altri Articoli Che Potrebbero Interessarti:

Cinque Post Presi a Caso:

Ci sono 17 commenti

  • Comicomix ha detto:

    Io invece non ho mai amato particolarmente il capod’anno.
    Penso che il bilancio e la riflessione su se stessi e sul mondo che ci circonda sia una pratica quotidiana.
    E, oltre che augurare la serenità, so che è indispensabile lavorare (duramente) per riuscire a provare a costruirla.

    Ma di fronte a una riflessione così bella e intensa, mi sciolgo un po’.
    E ti auguro uno splendido 2008 ^_^
    (Vestiti seducente, mi raccomando.. 😉

  • Lisa72 ha detto:

    Ricambio gli auguri, sinceramente e profondamente e aggiungo il desiderio di incontrarti entro la fine del 2008 ^-^
    Un abbraccio immenso, ti volgio bene, Lisa!
    Abbraccio anche la tua famiglia e vi abbraccia la mia tribù ^-^

  • Ciuchino ha detto:

    L’armonia dell’equilibrio, che ci permette di soffrire ma non di abbatterci, di gioire ma non di vivere di illusioni.
    Questo è quello che sento di augurarti (e di augurarmi)
    Ciao

  • Uyulala ha detto:

    @ Carlo:
    Tendo a far bilanci abbastanza spesso. Alcune ricorrenze mi ispirano più di altre. Ti dedico in particolare un sorriso, amico mio, perché nei tuoi sorrisi trovo già l’armonia che vado cercando e lo spessore di chi ha vissuto luce e buio…

    @ Lisa:
    Anch’io vorrei incontrarti. Su OKNOtizie ho conosciuto molte persone che vorrei incontrare dal vivo e poter rafforzare così un legame speciale…

    @ Ciuchino:
    Come non ringraziarti per la tua presenza discreta ed equilibrata? Buona danza anche a te!

  • riccardo gavioso ha detto:

    un bellissima danza di immagini e parole…

    con affetto, i miei più sinceri Aguri di un Felice Anno Nuovo

  • Uyulala ha detto:

    @ Riccardo:
    Grazie, Riccardo. Il tuo affetto è il mio e i miei auguri sono per te perché per ogni graffio ci sia una carezza…

  • cristian ha detto:

    ciao.bello il tuo blog.ti va di fare uno scambio link.il mio blog è http://wwwblogdicristian.blogspot.com/ ciao.fammi sapere.

  • taipan81 ha detto:

    Ecco allora stasera, nonostante i 2/3°, ti vesti da ballerina brasiliana e vai a far casino tutta la notte per le strade. Poi voglio le foto sia chiaro! 😀

    Un enorme abbraccio e tanti auguri.
    Ciao carissima,

  • Uyulala ha detto:

    @ Cristian:
    Grzie per l’apprezzamento. Per un po’ di tempo non inserirò altri link nel blogroll, intanto perché ne ho tropp e sarebbe inutile (è troppo dispersivo) e poi perché ne devo scegliere alcuni fra quelli che frequento assiduamente. Sfoglierò comunque con calma il tuo.
    Tanti auguri!

    @ Taipan:
    da ballerina brasiliana no, ma posso vestirmi da danzatrice del ventre: mi son rimasti 2 costumi dai saggi che ho fatto 2 anni fa 🙂

  • Giuseppe ha detto:

    Carissima Uyulala ti auguro un felice anno nuovo!
    Un abbraccio

  • NonLineare ha detto:

    Cara Uyulala, tanti auguri di buona fine 2007, buon inizio e buon prosieguo 2008.

  • Uyulala ha detto:

    @ Giuseppe:
    😉 ti ho “augurato” sul tuo blog

    @ Alef:
    Grazie carissimo. Aspetto sempre volentieri i tuoi post, sai?

  • gianluca ha detto:

    bellissimi i tuoi auguri,che ti ritornino

  • Oscar Ferrari ha detto:

    Grazie degli auguri, anche se io odio la parola armonia e non mi piace il ballo se non nella sua forma più estrema (il pogare)
    Un 2008 pieno di energia distruttiva (ma non violenta)

  • Cristina ha detto:

    Buon Capodanno, carissima!

    Sei stata nominata, prorpio per Capodanno, è la dura legge del blog.

    Ne approfitto per dirti che ho apprezzato tanto le riflesioni di questo post, che condivido e auguro anche a te armonia, gioia e serenità di vita.

    Un abbraccio.

    Cris

  • jayp ha detto:

    Grazie, auguri anche a te…. Pensa a come siamo differenti (leggi il mio post), il mio rifiuto del ballo ha condizionato anche il mio modo di divertirmi il giorno di San Silvestro. Ad ogni modo, comunque vada e comunque ci si diverta, l’importante è esserci… A presto Buon Anno

  • Uyulala ha detto:

    @ Gianluca:
    grazie. E’ in effetti un augurio che faccio anche a me stessa. Come per i doni: non riuscirei a regalare qualcosa che non piacesse a me per prima.

    @ Oscar:
    eh… purtroppo la parola “Armonia” è molto male usata. Capisco che non ti piaccia. Ma io la intendo in un certo senso come il riportare alla vita il concetto musicale. In musica c’è di tutto, ma la musica eterna è quella che riesce a rendere “armoniche” anche le dissonanze

    @ Cristina:
    Lo sai che mi hai messo in crisi, ‘nnaggia! (Un bacio!)

    @ Jayp:
    si, leggevo proprio poco fa il tuo post (per gli altri che leggono qui: si tratta di QUESTO). Il ballo è tante cose tranne una: i dimenamenti da discoteca. Quand’ero ragazza ballavamo tra amici. Credo di essere andata in discoteca in tutto 3 volte, e comunque si trattava di feste private. La danza e il ballo sono un’altra cosa.

Benvenuti nell'armonia tra sacro e profano

Free Burma

Sacro Profano

Nell'armonia degli opposti il sacro è profano e tutto ciò che consideriamo profano profuma dell'incenso del sacro. Non esiste nulla di cui non si possa parlare…

Ci sono 449 articoli e 2,874 commenti.

RSS Pensieri Liquidi

Cerca in questo blog

Da Leggere Prima dell’Uso

Categorie

Creative Commons License

Creative Commons License
I contenuti di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.



Sito Non raggiungibile


Protected by Copyscape Originality Checker

Lottiamo insieme contro il neuroblastoma



Comprate il libro



Social Networks




Donatella's bookshelf: read

Il Respiro Del Grande Spirito - Canti Degli Indiani d'AmericaDove soffia il vento - Il volto più antico e profondo della cultura "pellerossa" - con una suggestiva documentazione fotograficaUna storia degli Indiani del Nord America - gli uomini dalla pelle rossa - un popolo di guerrieri e mistici innamorati della loro terraDal Popolo degli Uomini - Canti, miti, narrazioni, preghiere degli Indiani del NordamericaMolte vite, un solo amoreMolte Vite, Molti Maestri

More of Donatella's books »
Donatella's  book recommendations, reviews, quotes, book clubs, book trivia, book lists


ViviStats



Flag Counter