FEEDATI di me


Dalla parte degli ex:
Movimento dei Focolari, una visione critica

Visualizza gli articoli più recenti

Leggi gli articoli in ordine cronologico


RSS Gordon Urqhuart

RSS Come Ci Vede la Stampa Estera

Cinque Post Presi a Caso

Gli ultimi cinque commenti pubblicati

Views

Nuvola di parole

I blogger laici, la laicità e la difesa di una democrazia vera

Ieri son rimasta fino a tarda ora a guardare il video della riunione che si è svolta questo fine settimana a Salerno, riunione parallela al IV congresso dell’Associazione Luca Coscioni.

Purtroppo per un difetto del mio sito non riesco a postare l’anteprima del video, che comunque potrete trovare a QUESTO INDIRIZZO, del sito di Radio Radicale, al quale sono approdata grazie al POST del blog METILPARABEN di Alessandro Capriccioli.

Vorrei precisare che non mi sono mai riconosciuta in alcuna organizzazione partitica e per quanto riguarda il partito ex radicale – rosa nel pugno, non faccio eccezioni. Non mi sento obbligata a votare uno schieramento piuttosto che un altro e in questo senso vorrei che fosse ben chiaro che nulla di quanto dico è orientato a suggerire un voto in una direzione piuttosto che in un’altra.

Se avrete la pazienza di ascoltare tutta la registrazione però ad un certo punto vien detto in modo forse provocatorio (ma anche no) che sarebbe opportuno creare una “lobby laica o laicista”, nel senso di un movimento di opinione che promettesse il proprio voto a chi, persona o partito, garantisse il rispetto della laicità dello stato.

A questo proposito vorrei dire qualcosa. I cosiddetti “laici”, termine che uso nel senso descritto da QUEST’ARTICOLO di Riccardo Campa (che peraltro avevo già segnalato in QUESTO post) , non hanno ovviamente una connotazione politica unitaria ed è piuttosto difficile comunque rinunciar, nel caso fosse necessario, a quel poco di ideologia che possa essere rimasta imbrigliata tra una rete neurale e l’altra.

Però penso che sia giunto il momento di lasciare da parte ogni visione di tipo ideologico, moralistico, nostalgico della politica per orientarsi invece ad una visione più pragmatica di essa. La politica non può restare ancorata ad un’etica specifica, perché verrebbe a schiacciare tutte le altre. La vera democrazia, ricordiamolo una volta per tutte, non è l’egemonia della maggioranza sulle minoranze, ma uno spazio dove tutti possano essere rappresentati e convivere senza che un orientamento di pensiero debba prevalere su tutti gli altri.

L’ingerenza che la chiesa cattolica romana apostolica (i minuscoli sono voluti) sta esercitando sullo Stato Italiano è drammatica, ha un obiettivo tragico che è legato esclusivamente a giochi di potere MOLTO terreni e che alla lunga schiacceranno non soltanto gli orientamenti filosofici e di pensiero non cattolici, ma anche la spiritualità cristiana stessa, che verrà ad essere ancora una volta stracciata e brutalizzata in una dittatura terroristica del ricatto.

RianimatePer quello invito tutti, anche i cristiani, a pensarci bene e a liberarsi una volta per tutte dalla sudditanza dal papato, ricordando che l’istituzione secolare NON COINCIDE con la spiritualità.

Dobbiamo vivere in un luogo dove ci sia posto per tutti, dove tutti possano essere rappresentati ALLA PARI, senza privilegi, senza che la nostra Nazione faccia figli e figliastri.

Per questa ragione diventa importante che ci coaguliamo per mandare avanti in politica solo ed esclusivamente coloro che ci possano garantire uno stato che sia genuinamente e autenticamente laico.

Non dimentichiamoci che il “dogma” dell’infallibilità papale è recente, autoreferenziale e nato per contrastare il movimento garibaldino, quindi un dogma che di spirituale non ha un accidenti di nulla.

Laici: siamo davvero così succubi di un pensiero e di un’etica che non ci appartiene al punto da svendere la nostra libertà di esseri umani?

Cattolici: la vostra fede è davvero così fragile da aver bisogno che un corpus giuridico vi impedisca di “cadere in tentazione”?

Attendo risposte…

Kipapa2SuGiu2

Altri Articoli Che Potrebbero Interessarti:

Cinque Post Presi a Caso:

Ci sono 8 commenti

  • Lisa72 ha detto:

    Io credo che la spiritualità e/o il credere e osservare una Regola Religiosa sia dovere del singolo in relazione al suo sentire ma DOVERE dello Stato che dichiara nella propria Costituzione
    “Art. 7.
    Lo Stato e la Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani.”
    dovrebbe essere attuare le leggi in modo tale che questo sia garantito ossia che lo Stato Italiano sia indipendente e sovrano rispetto alla Chiesa cattolica!
    Un caro abbraccio, Lisa

  • Uyulala ha detto:

    @ Lisa:
    noi siamo un ibrido preoccupante, in quanto stato concordatario. Da un lato la Costituzione sembra garantire la laicità, ma dall’altro il concordato ne limita l’applicazione.
    Che tristezza…

  • boga ha detto:

    Complimenti, un bellissimo post.

    Personalmente ritengo che, per migliorare leggermente le cose, bisognerebbe far capire ai cattolici, ma più in generale ai credenti, che forse è arrivato il momento di rendere veramente soggettiva la propria fede. La spiritualità non ha bisogno di mediatori, ne tantomento di falsi messia che si sentono i soli portatori di verità.

  • sonosolounalbanese ha detto:

    “Carissimi, gradirei ricevere una risposta. Questo é importante. Se Allah non esiste, o non conosciamo Allah e non sappiamo in che cosa consiste l’Eternità, la vita stessa degli uomini, degli animali, delle piante e del mondo, infatti, non avrebbe alcun senso (di continuare a sussistere). E vagabondare confusi, ciechi, in un caos senza senso, dove tutto é mera opinione senza Verità, merita uno sforzo? Si può chiamare questa notte nera illuminismo? Grazie per aver letto il mio messaggio e nell’attesa di una risposta (se vorrete), cordiali saluti”.

  • Abdul-Haleem ha detto:

    “…in un certo senso vi ammiro perché, pur non sapendo perché siete nati (dal nulla) e a quale scopo esistete (e morirete), nonostante tutto questo, ogni giorno, dormite, vi svegliate, vi alzate dal letto, se siete malati andate dal medico e prendete le medicine, leggete, vi agitate, brontolate, lavorate, mangiate, consumate, litigate… non sapete se queste cose siano veramente utili, in ogni caso vi affanate (a fare tutte queste cose)”.

    “Complimenti. Dico sul serio. Non sono ironico”.

  • Abdul-Samee' ha detto:

    “Carissimi, gradirei ricevere una risposta. Questo é importante. Se ALLAH non esiste, o non conosciamo ALLAH e non sappiamo in che cosa consiste l’Eternità, la vita stessa degli uomini, degli animali, delle piante e del mondo, infatti, non avrebbe alcun senso (di continuare a sussistere). E vagabondare confusi, ciechi, in un caos senza senso, dove tutto é mera opinione senza Verità, merita uno sforzo? Si può chiamare questa notte nera illuminismo? Grazie per aver letto il mio messaggio e nell’attesa di una risposta (se vorrete), cordiali saluti”.

  • Abdul-Samee' ha detto:

    Carissimi, gradirei ricevere una risposta. Questo é importante. Se Allah non esiste, o non conosciamo Allah e non sappiamo in che cosa consiste l’Eternità, la vita stessa degli uomini, degli animali, delle piante e del mondo, infatti, non avrebbe alcun senso (di continuare a sussistere). E vagabondare confusi, ciechi, in un caos senza senso, dove tutto é mera opinione senza Verità, merita uno sforzo? Si può chiamare questa notte nera illuminismo? Grazie per aver letto il mio messaggio e nell’attesa di una risposta (se vorrete), cordiali saluti.

  • Uyulala ha detto:

    Abdul:
    questo sito è gestito solo da me e ho scelto di attivare la moderazione dei commenti per molte ragioni, fra cui quella di evitare troll e flames. Poiché sono sola e ho un lavoro che mi porta via molto tempo, non ho sempre l’opportunità di approvare i commenti in tempo reale. Per cui è perfettamente inutile che tu ripeta il commento anche 80 volte: s non ho a disposizione una connessione internet, non te lo posso approvare.

    Per quanto riguarda la tua risposta, io invece mi chiedo che senso possa avere vivere nell’illusione di essere dalla parte della verità. Qualunque sia l’orientamento (religioso, filosofico o politico) questa convinzione porta soltanto al tentativo di omologare tutto o di distruggere ciò che non ci somiglia. E non vedo nulla di più immorale.

Benvenuti nell'armonia tra sacro e profano

Free Burma

Sacro Profano

Nell'armonia degli opposti il sacro è profano e tutto ciò che consideriamo profano profuma dell'incenso del sacro. Non esiste nulla di cui non si possa parlare…

Ci sono 447 articoli e 2,874 commenti.

RSS Pensieri Liquidi

Cerca in questo blog

Da Leggere Prima dell’Uso

Categorie

Creative Commons License

Creative Commons License
I contenuti di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.



Sito Non raggiungibile


Protected by Copyscape Originality Checker

Lottiamo insieme contro il neuroblastoma



Comprate il libro



Social Networks




Donatella's bookshelf: read

Il Respiro Del Grande Spirito - Canti Degli Indiani d'AmericaDove soffia il vento - Il volto più antico e profondo della cultura "pellerossa" - con una suggestiva documentazione fotograficaUna storia degli Indiani del Nord America - gli uomini dalla pelle rossa - un popolo di guerrieri e mistici innamorati della loro terraDal Popolo degli Uomini - Canti, miti, narrazioni, preghiere degli Indiani del NordamericaMolte vite, un solo amoreMolte Vite, Molti Maestri

More of Donatella's books »
Donatella's  book recommendations, reviews, quotes, book clubs, book trivia, book lists


ViviStats



Flag Counter