FEEDATI di me


Dalla parte degli ex:
Movimento dei Focolari, una visione critica

Visualizza gli articoli più recenti

Leggi gli articoli in ordine cronologico


RSS Gordon Urqhuart

RSS Come Ci Vede la Stampa Estera

Cinque Post Presi a Caso

Gli ultimi cinque commenti pubblicati

Views

Nuvola di parole

Fresca brezza settembrina

L’aria è deliziosamente rinfrescata in questo sabato di settembre. Mi riempio i polmoni di questa brezza delicata e lievemente frizzante che non mi obbliga a infilarmi una giacca ma impedisce alla mia pelle di sudare troppo.

Chiacchiero amabilmente con un caro amico dirigendomi verso le bancarelle del mercato.

Anche oggi lo vedo: piccolo di corporatura e basso di statura, non saprei dire la sua età, ma so per certo di conoscerlo da sempre. O, per meglio dire, lo conosco da quando, all’età di 5 anni, son tornata a Cagliari dopo aver vissuto la mia prima infanzia in Piemonte. Da allora non sembra essere cambiato nulla: la sua chitarra elettrica è collegata a un vecchissimo amplificatore che prende corrente da un negozio. C’è sempre qualcuno che gli permette di collegare quel grosso cavo serpentino.

Fa quasi parte del paesaggio del sabato mattina, cambia crocevia, ogni tanto, ma è sempre in questa zona, il quartiere dove sono nata, il quartiere dove ho trascorso buona parte della mia vita.

Canta con voce un po’ più stanca delle vecchie e melense canzoni napoletane. Quando mi avvicino sta intonando con voce stonata (è proprio così…) “Maruzzella”.

So che ha un figlio che deve avere press’a poco la mia età. Da bambino lo accompagnava e girava con un piattino a raccogliere i soldi. Mi son spesso chiesta che fine abbia fatto e se si vergogna di suo padre.

Lo oltrepasso e mi dirigo verso le bancarelle. Variopinte e coreografiche, sono cambiati gli ambulanti che vendono la merce, ma un signore resta sempre lì. E’ anche lui molto anziano. Anche lui esiste da sempre, ogni sabato apre il suo negozio all’aperto per vendere sempre lo stesso genere di cose: tovaglie ricamate, tende lavorate a filet, copriletti, asciugamani e lenzuola. Anche roba bella, in effetti.

Vengo attratta da un ripiano, proprio accanto al signore delle tovaglie. E’ pieno di borsette. Io adoro le borsette. Le guardo estasiata perché capisco subito che molte di queste sono di buona fattura. Le apro, frugo all’interno a controllare le rifiniture, odoro l’interno per capire se si tratta di pelle o materiale plastico, le tocco dappertutto.

E’ strano per me, solitamente timidissima è difficile che tocchi in quel modo della merce.

Vedo una borsetta che mi attira moltissimo. Molto vistosa, è a forma di bauletto con tante decorazioni metalliche e fatta di una tela plastificata con fantasie vivaci e coloratissime. Un’enorme placca in rilievo troneggia sul davanti, tondeggiante, mostra la testa di una tigre in atteggiamento aggressivo.

Sembra che mi stia aspettando. L’acquisto con piacere.

Mi sento riempire di colori mentre torno a casa, immergendomi in questa brezza di settembre, leggera per la prima volta dopo mesi, pecorro la strada come se camminassi sulle nuvole.

Altri Articoli Che Potrebbero Interessarti:

Cinque Post Presi a Caso:

C'è 1 commento

  • Alessandro B. ha detto:

    Anche mia figlia soffre di questa attrazione (morbosa ?) per le borsette. Troveremo questo disturbo nel prossimo aggiornamento del DSM ?

Benvenuti nell'armonia tra sacro e profano

Free Burma

Sacro Profano

Nell'armonia degli opposti il sacro è profano e tutto ciò che consideriamo profano profuma dell'incenso del sacro. Non esiste nulla di cui non si possa parlare…

Ci sono 447 articoli e 2,874 commenti.

RSS Pensieri Liquidi

Cerca in questo blog

Da Leggere Prima dell’Uso

Categorie

Creative Commons License

Creative Commons License
I contenuti di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.



Sito Non raggiungibile


Protected by Copyscape Originality Checker

Lottiamo insieme contro il neuroblastoma



Comprate il libro



Social Networks




Donatella's bookshelf: read

Il Respiro Del Grande Spirito - Canti Degli Indiani d'AmericaDove soffia il vento - Il volto più antico e profondo della cultura "pellerossa" - con una suggestiva documentazione fotograficaUna storia degli Indiani del Nord America - gli uomini dalla pelle rossa - un popolo di guerrieri e mistici innamorati della loro terraDal Popolo degli Uomini - Canti, miti, narrazioni, preghiere degli Indiani del NordamericaMolte vite, un solo amoreMolte Vite, Molti Maestri

More of Donatella's books »
Donatella's  book recommendations, reviews, quotes, book clubs, book trivia, book lists


ViviStats



Flag Counter