FEEDATI di me


Dalla parte degli ex:
Movimento dei Focolari, una visione critica

Visualizza gli articoli più recenti

Leggi gli articoli in ordine cronologico


RSS Gordon Urqhuart

RSS Come Ci Vede la Stampa Estera

Cinque Post Presi a Caso

Gli ultimi cinque commenti pubblicati

Views

Nuvola di parole

Archive for gennaio, 2010

Chi salva una vita salva il mondo intero

E finalmente ci arrivo anch’io, con il mio piccolo anello di una catena iniziata qualche mese fa. Attraverso il banner sottostante arriverete ad un blog da cui, se volete, potrete acquistare un piccolo libro – in versione cartacea o come ebook. Il libro ha come titolo “C’era una volta… Il regno di Ferro di Cavallo”

continue reading

2 Comments »

Ancora una volta, Storia di I.

In seguito ad un terribile commento ricevuto dall’utente “Felice45” in QUESTO POST, ripropongo uno scritto del 2005, che è comunque presente in QUESTA PAGINA del blog. Ora non ho la possibilità di fare altro se non un copia-incolla, ma vorrei riservarmi di parlare più estesamente di… tante cose. Dell’ateismo, del modo superbo e svalutante che i cosiddetti “uomini di fede” trattano coloro che hanno una visione della vita diversa dalla loro, di come certi filtri (poi, che si chiamino ideologie, che si chiamino Dio poco importa) di fatto vengano perlopiù usati per allontanare, per dividere, per ODIARE.

continue reading

Commenti disabilitati su Ancora una volta, Storia di I.

Il movimento dei focolari e la trappola della sua utopia (Lyra)

Una ex appartenente al movimento dei focolari, Lyra, mi ha mandato un messaggio in cui espone delle brevi ma profonde considerazioni relative ad un aspetto del movimento stesso: il tentativo di realizzare un’utopia. Spero che questo scritto possa fornire spunti di riflessione a voi come ne ha forniti a me.

N.B.: Lyra non è italiana, ciò che ha scritto qui è straordinariamente espressivo e le faccio i miei complimenti per la sua conoscenza della mia lingua.

continue reading

80 Comments »

L’incapacità di decodificare le emozioni – 5° parte

(1° parte)

(2° parte)

(3° parte)

(4° parte)

Chi esce dalla struttura si trova, spesso improvvisamente, sovraccarico di queste emozioni e sentimenti “negativi” e ne viene spaventato a morte. E’ una delle tante ragioni per cui chi esce si sente spesso sbagliato e cattivo, non è la sola ma è una causa importante di questa percezione di sé.

continue reading

24 Comments »

L’incapacità di decodificare le emozioni – 4° parte

(1° parte)

(2° parte)

(3° parte)

Le parole, come accade per la parola “esperienza”, quando ci si allontana dal movimento hanno due destini: mantengono il significato originario e/o vengono svuotate di ogni significato. Accadono spesso entrambe le cose: la parola mantiene il significato legato al movimento MA quel significato diventa per noi privo di senso e vuoto.

Noi non sappiamo più come chiamare ciò che viviamo perché non possiamo usare la parola “esperienza”.

continue reading

Commenti disabilitati su L’incapacità di decodificare le emozioni – 4° parte

L’incapacità di decodificare le emozioni – 3° parte

(1° parte)

(2° parte)

Quando si esce dal movimento ci si trova in una situazione stranissima. Da un lato si respira un inaspettato senso di libertà, si acquista rapidamente la capacità di vedere gli altri, la vita e gli avvenimenti in modo limpido e non filtrato e questo genera sorpresa, sensazione di irrealtà, euforia, paura. D’altro canto ci si ritrova completamente nudi e privi di punti di riferimento. Si cercano, di solito, altri punti di riferimento. Normalmente questi sono costituiti dalla religione vissuta in modo più comune, più simile ai fedeli non appartenenti ai movimenti. Spesso la si studia per cercare di capire oppure per trovare uno spazio all’interno della fede che sia rispondente alla propria vita interiore. Quest’operazione non riesce a tutti. Spesso ci si rivolge ad altro – altre religioni, altre filosofie – e qualche volta ci si ritrova, semplicemente, staccati da tutto e da tutti in un oceano di emozioni vissute in solitudine.

continue reading

6 Comments »

L’incapacità di decodificare le emozioni – 2° parte

(1° parte)

La conseguenza di cui voglio parlare almeno per accenni, è che a poco a poco la lettura “mistica” del proprio mondo emotivo si frappone e copre, occulta e seppellisce la percezione diretta delle sensazioni e delle emozioni, impedendo loro di trovare una strada diretta attraverso parole più generalmente condivise.

continue reading

1 Comment »

L’incapacità di decodificare le emozioni – 1° parte

Comincio a pubblicare a puntate un articolo che, ahimè, è lunghissimo e la cui lettura sarebbe improponibile tutta d’un fiato. Ancora una volta, le mie osservazioni nascono dalla conoscenza che ho avuto in questi (quasi) 2 anni di persone che hanno lasciato il movimento dei focolari. Ciò che descrivo è, comunque, legato a forme piuttosto importanti di scompensi generati da quest’esperienza. C’è chi è riuscito a mantenere nonostante tutto un equilibrio interiore accettabile e ha potuto ricostruire la propria vita con meno difficoltà e fatica.

continue reading

4 Comments »

Le mille trappole della parola AMORE

Ho cominciato quest’articolo con l’idea di parlare di una cosa in un certo modo per un certo scopo. Ho proseguito così, lasciando che le mie dita sfiorassero i tasti, trasformando a poco a poco l’articolo in qualcosa di slegato e strano. Non voglio rielaborarlo. Se dovesse succedere che il discorso originario mi nasca in modo limpido in un secondo momento, lo metterò in un post a parte.

continue reading

12 Comments »

Fuori dai “movimenti” – una risposta all’utente DIOAMORE

Inserisco in un post separato una risposta che ho dato all’utente DIOAMORE, risposta ad un suo intervento fatto al post precedente, quello in cui ho inserito un video di un’ex dell’Opus Dei.

continue reading

18 Comments »

Dentro l’Opus Dei, un video

Mi hanno segnalato questo video, che consiglio di guardare e, soprattutto di ascoltare. Ci sono delle caratteristiche dei movimenti che si somigliano molto, ma a onor del vero bisogna dire che il movimento dei focolari è sicuramente molto meno aggressivo di altri movimenti.

continue reading

2 Comments »

Un po’ del vecchio e un po’ del nuovo

Per prima cosa sono molto felice di ringraziare Francesco Laricchia (Frank Just) per il lavoro che ha fatto sul mio blog. Ha saputo interpretare il mio pensiero e trasformare il template proprio come lo desideravo. In questo modo ho potuto tenere le caratteristiche del vecchio ma con delle particolarità che volevo.

continue reading

5 Comments »

Benvenuti nell'armonia tra sacro e profano

Free Burma

Sacro Profano

Nell'armonia degli opposti il sacro è profano e tutto ciò che consideriamo profano profuma dell'incenso del sacro. Non esiste nulla di cui non si possa parlare…

Ci sono 453 articoli e 2,874 commenti.

RSS Pensieri Liquidi

Cerca in questo blog

Da Leggere Prima dell’Uso

Categorie

Creative Commons License

Creative Commons License
I contenuti di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.



Sito Non raggiungibile


Protected by Copyscape Originality Checker

Lottiamo insieme contro il neuroblastoma



Comprate il libro



Social Networks




Donatella's bookshelf: read

Il Respiro Del Grande Spirito - Canti Degli Indiani d'AmericaDove soffia il vento - Il volto più antico e profondo della cultura "pellerossa" - con una suggestiva documentazione fotograficaUna storia degli Indiani del Nord America - gli uomini dalla pelle rossa - un popolo di guerrieri e mistici innamorati della loro terraDal Popolo degli Uomini - Canti, miti, narrazioni, preghiere degli Indiani del NordamericaMolte vite, un solo amoreMolte Vite, Molti Maestri

More of Donatella's books »
Donatella's  book recommendations, reviews, quotes, book clubs, book trivia, book lists


ViviStats



Flag Counter