FEEDATI di me


Dalla parte degli ex:
Movimento dei Focolari, una visione critica

Visualizza gli articoli più recenti

Leggi gli articoli in ordine cronologico


RSS Gordon Urqhuart

RSS Come Ci Vede la Stampa Estera

Cinque Post Presi a Caso

Gli ultimi cinque commenti pubblicati

Views

Nuvola di parole

Dentro l’Opus Dei, un video

Mi hanno segnalato questo video, che consiglio di guardare e, soprattutto di ascoltare. Ci sono delle caratteristiche dei movimenti che si somigliano molto, ma a onor del vero bisogna dire che il movimento dei focolari è sicuramente molto meno aggressivo di altri movimenti.

D’altro canto l’esperienza di solitudine fatta dai fuoriusciti sembra essere un elemento comune a tutti.

_______________________________________________

AVVISI PER CHI COMMENTA

Altri Articoli Che Potrebbero Interessarti:

Cinque Post Presi a Caso:

Ci sono 2 commenti

  • dioamore ha detto:

    Non conosco l’Opus Dei. Mi chiedo perché chiamare intervista ciò che invece è un monologo con una persona che legge qualcosa di già scritto che gli scorre sotto gli occhi.

    Il problema denunciato dalla “intervistata” rientra nella millenaria lotta tra lo Stato (il profano) e Dio (il sacro). Sono due poteri forti che giocano a conquistare le nostre anime. Ci troviamo di fronte a due poteri ben raffigurati già nel libro della Genesi: uno l’albero della conoscenza del Bene e del Male, albero che si fa Stato (laico o teocratico è indifferente); l’altro: l’albero della Vita che si fa Chiesa (cattolica, evangelica o protestante è indifferente).

    L’albero della conoscenza del Bene e del Male è l’albero che pensando di conoscere cosa è il Bene e il Male fa la Legge ed emana le leggi alle quali tutti gli uomini devono sottostare e osservare e che trova nello Stato laico, religioso o meno la sua massima espressione. Questo albero fa i suoi frutti che sono appunto leggi e sentenze buone o cattive di cui l’uomo con la u minuscola si ciba per dare una regolata alla propria vita, senza rendersi conto di quello che fa.

    L’albero della vita invece è l’albero che nasce da Dio (per il credente). E’ un albero che fruttifica nell’ambito dello Spirito e che trova nello Spirito di Dio, in Gesù e nella Chiesa (intesa come popolo di Dio e non tanto come istituzione) la sua massima espressione. I suoi frutti sono le opere dello Spirito che si traducono in opere di bene e opere di misericordia volte a trasmettere la vita e il bene all’Uomo con la u maiuscola che se ne ciba.

    I due alberi vengono piantati entrambi da Dio nello stesso giardino che è la terra e convivono insieme all’Uomo che riceve da Dio l’ordine di non cibarsi dall’albero della conoscenza del Bene e del Male, altrimenti dovrà morire.

    Arrivati a questo punto credo che la storia la conosciamo ed è ancora in corso. Stato e Chiesa nel corso dei secoli sono sempre stati in perenne conflitto e lo sono ancora tutt’oggi dividendo gli uomini tra i sostenitori dello Stato e i sostenitori della Chiesa. Tuttavia, a quanto pare, uno non può fare a meno dell’altro e si giunge spesso a concordati e patti di non belligeranza tra i due alberi.

    I movimenti ecclesiali come l’Opus Dei e similari nascono dai frutti dell’albero della vita che diventano semi per altri alberi che fruttificano frutti a volte buoni e a volte meno buoni, comunque buoni per essere mangiati e ricevere la vita.

    I partiti politici invece sono i semi dell’albero della conoscenza del Bene e del Male che danno origine ad altri alberi che fruttificano anche loro frutti che, come la Storia dimostra dall’Impero romano fino ai nostri giorni passando per Stati comunisti nazisti, fascisti, democratici, teocratici, ecc., hanno prodotto e producono guerre e rivalità causa di milioni di morti, cioè la morte dell’uomo come preannunciato da Dio nella Genesi, così come anche la Chiesa quando si fa Stato.

    La Storia (o la guerra?) continua… il percorso è stato tracciato, ad ognuno le proprie scelte tra i due alberi.

  • Uyulala ha detto:

    Il tuo intervento mi ha suscitato una risposta che voglio mettere come post separato. Fra poco la pubblico

Benvenuti nell'armonia tra sacro e profano

Free Burma

Sacro Profano

Nell'armonia degli opposti il sacro è profano e tutto ciò che consideriamo profano profuma dell'incenso del sacro. Non esiste nulla di cui non si possa parlare…

Ci sono 446 articoli e 2,874 commenti.

RSS Pensieri Liquidi

Cerca in questo blog

Da Leggere Prima dell’Uso

Categorie

Creative Commons License

Creative Commons License
I contenuti di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.



Sito Non raggiungibile


Protected by Copyscape Originality Checker

Lottiamo insieme contro il neuroblastoma



Comprate il libro



Social Networks




Donatella's bookshelf: read

Il Respiro Del Grande Spirito - Canti Degli Indiani d'AmericaDove soffia il vento - Il volto più antico e profondo della cultura "pellerossa" - con una suggestiva documentazione fotograficaUna storia degli Indiani del Nord America - gli uomini dalla pelle rossa - un popolo di guerrieri e mistici innamorati della loro terraDal Popolo degli Uomini - Canti, miti, narrazioni, preghiere degli Indiani del NordamericaMolte vite, un solo amoreMolte Vite, Molti Maestri

More of Donatella's books »
Donatella's  book recommendations, reviews, quotes, book clubs, book trivia, book lists


ViviStats



Flag Counter