FEEDATI di me


Dalla parte degli ex:
Movimento dei Focolari, una visione critica

Visualizza gli articoli più recenti

Leggi gli articoli in ordine cronologico


RSS Gordon Urqhuart

RSS Come Ci Vede la Stampa Estera

Cinque Post Presi a Caso

Gli ultimi cinque commenti pubblicati

Views

Nuvola di parole

L’incapacità di decodificare le emozioni – 2° parte

(1° parte)

La conseguenza di cui voglio parlare almeno per accenni, è che a poco a poco la lettura “mistica” del proprio mondo emotivo si frappone e copre, occulta e seppellisce la percezione diretta delle sensazioni e delle emozioni, impedendo loro di trovare una strada diretta attraverso parole più generalmente condivise.

Finché questa specie di muro resta in piedi, l’individuo solitamente non si rende conto che questo è ciò che è successo. Può però capitare che, per le ragioni più varie, questo muro si incrini e faccia sfuggire degli aspetti del SE’ che non rientrano nella lettura mistica. Ho notato che di solito questo viene interpretato come “andare in crisi”, intendendo il termine “crisi” in senso negativo. Nel movimento ti aiutano a superare la crisi, riportando questi aspetti del SE’ all’interno della muraglia di questa lettura stereotipata e cercando di chiudere la falla.

Questo non sempre è efficace, e in alcune persone questo muro dopo un po’ si rompe e quello che ne era rinchiuso fuoriesce in modo caotico e senza avere quel sano confinamento legato al fatto di aver “riempito” con i propri vissuti le parole condivise.

Le conseguenze di questo sono enormi e hanno degli effetti che si allargano in modo imprevedibile. Infatti si ripercuotono sia sulla persona interessata che su tutti coloro che cercano una relazione sufficientemente intima con essa. In primo luogo ad esserne devastate sono le relazioni d’amore, in cui l’intimità richiesta è forse la più alta: è emotiva, mentale e fisica nello stesso tempo. Ho visto persone che rifiutavano relazioni d’amore vere proprio per il terrore causato da questo scambio esperenziale di cuore, anima, emozioni e corpo, mettendosi invece in relazioni incomplete, insoddisfacenti e, alla lunga, vincolanti e frustranti.

Ma possono esserne devastate anche le relazioni con amici, con i propri familiari, con i figli soprattutto, i quali, sensibilissimi al clima familiare, si possono trovare nella situazione di non riuscire ad aprirsi col genitore su argomenti difficili per proteggerlo dall’indistinta marea emotiva.

Ma torniamo a ciò che primariamente succede alla persona interessata. Si frantuma il muro di recinzione e con esso il mondo conosciuto, il confine (perlomeno quello emotivo) fra sé e gli altri. Le emozioni, le sensazioni fisiche e i sentimenti finiscono per essere percepiti tutti in un grande calderone indistinto, senza nome. Le emozioni e i sentimenti di chi è accanto vengono percepite nello stesso modo: indistinte e senza confini, al punto che diventa quasi impossibile riuscire a capire ciò che proviene da se stessi e ciò che proviene dagli altri.

Ci si trova in una situazione simile a quella di un bambino piccolo. Durante la crescita, quando si vive una situazione sufficientemente sana in famiglia, sono le persone che accudiscono il bambino che lo aiutano a decodificare le emozioni, dando un nome ad esse e lasciando che il bambino riempia con il proprio vissuto le parole della propria lingua madre. Però una volta adulti è molto difficile trovare un aiuto analogo, le relazioni sono sempre molto complesse e, a meno di non prendere coscienza di tutto ciò e intraprendere un lavoro psicoterapico, i rapporti con gli altri rischiano di non essere veramente utili.

(segue)

(3° parte)

(4° parte)

(5° parte)

_____________________________________

_______________________________________________

AVVISI PER CHI COMMENTA

Altri Articoli Che Potrebbero Interessarti:

Cinque Post Presi a Caso:

C'è 1 commento

  • dioamore ha detto:

    Entrare in un movimento ecclesiale è come entrare in una azienda, per fare un paragone. L’azienda produce un prodotto o un servizio e tu come operaio dipendente sei tenuto a seguire le procedure codificate, se l’azienda è certificata iso 9000-1. La Chiesa è l’ente certificatore.

Benvenuti nell'armonia tra sacro e profano

Free Burma

Sacro Profano

Nell'armonia degli opposti il sacro è profano e tutto ciò che consideriamo profano profuma dell'incenso del sacro. Non esiste nulla di cui non si possa parlare…

Ci sono 448 articoli e 2,874 commenti.

RSS Pensieri Liquidi

Cerca in questo blog

Da Leggere Prima dell’Uso

Categorie

Creative Commons License

Creative Commons License
I contenuti di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.



Sito Non raggiungibile


Protected by Copyscape Originality Checker

Lottiamo insieme contro il neuroblastoma



Comprate il libro



Social Networks




Donatella's bookshelf: read

Il Respiro Del Grande Spirito - Canti Degli Indiani d'AmericaDove soffia il vento - Il volto più antico e profondo della cultura "pellerossa" - con una suggestiva documentazione fotograficaUna storia degli Indiani del Nord America - gli uomini dalla pelle rossa - un popolo di guerrieri e mistici innamorati della loro terraDal Popolo degli Uomini - Canti, miti, narrazioni, preghiere degli Indiani del NordamericaMolte vite, un solo amoreMolte Vite, Molti Maestri

More of Donatella's books »
Donatella's  book recommendations, reviews, quotes, book clubs, book trivia, book lists


ViviStats



Flag Counter