FEEDATI di me


Dalla parte degli ex:
Movimento dei Focolari, una visione critica

Visualizza gli articoli più recenti

Leggi gli articoli in ordine cronologico


RSS Gordon Urqhuart

RSS Come Ci Vede la Stampa Estera

Cinque Post Presi a Caso

Gli ultimi cinque commenti pubblicati

Views

Nuvola di parole

La storia di … : Sono praticamente nata nel movimento dei focolari

Ho avuto proprio ieri un contatto con una ex gen che si è offerta di raccontare qualcosa della sua esperienza, perlomeno le parti di questa che le permettevano di non essere riconoscibile. Le ho chiesto di scrivere lei stessa quello che voleva e ora pubblico il suo racconto esattamente come l’ho ricevuto, senza ulteriori commenti. Come al solito, avviso chi legge: non pubblicherò commenti che non siano meno che rispettosi nei confronti dell’esperienza di questa persona. Buona lettura.

continue reading

9 Comments »

Cure forzate, etica e la scomoda posizione di noi medici

Questo post nasce da QUESTA segnalazione su OKNOtizie di Nido, nel link rimando direttamente alla segnalazione così potete anche votarla, se volete.

Premetto che sono in completo disaccordo con la scelta dei colleghi di mettere in atto un T.S.O. nei riguardi di un paziente se l’unica motivazione è quella di forzarlo a praticare una cura che rifiutava mentre era nel pieno possesso delle facoltà mentali.

continue reading

4 Comments »

Sfuggente Mercuriale

Due giorni fa era l’anniversario della sua morte. Il 24 novembre 1991 infatti si spegneva la voce più bella del secolo, la più graffiante, sfuggente, mercuriale voce che abbia mai fatto risuonare di onde sonore l’aria degli stadi, le casse degli impianti, i timpani degli appassionati.

continue reading

14 Comments »

Acqua e fango, fango ed acqua

Mi ero ripromessa di scrivere quello che mi è successo ieri e mi accingo a farlo nonostante le ore che passano mi aggiungano emozioni e sensazioni strato su strato rendendomi complesso districarmi fra tutto quanto.

Ho descritto QUI SU OKNOTIZIE quello che è capitato,  in particolare in QUESTO PUNTO ho cercato per sommi capi di raccontare i fatti.

continue reading

2 Comments »

La nudità di Dio (racconto)

Manteneva ancora le fattezze del giovane dai lunghi capelli bianchi, ma il suo volto non era dolce e non sorrideva. Il suo sguardo era insopportabile, enigmatico come quello di una Sfinge; impossibile da sostenere, eppure l’anima non poteva distogliere il suo.

Dio sedeva comodamente nel nulla, nulla era intorno a loro, nulla di nulla. Un vuoto infinito, privo di colori, privo di luce eppure non buio, senza dimensioni, senza alcun punto di riferimento. Nulla, solo nulla. L’unico punto di riferimento era Lui, la sua tunica iridescente, la sua forma preferita era però pallida, tenue, non brillante come al solito. Gli occhi erano però vivacissimi e intensi ed era l’unico luogo ove fosse possibile rivolgere lo sguardo.

continue reading

5 Comments »

Un’anima altera (racconto)

Lo guardò pensoso. Si accarezzò la lunga barba bianca con un enigmatico sorriso. Questa volta era più difficile. Davanti aveva un’anima dritta e altera, di chi era abituato a dare ordini.

Scosse i candidi e lunghi capelli e lentamente si trasformò. La barba si diradò pian piano, il viso si distese, giovane e fresco. I capelli divennero fulvi, lunghi, mossi. La tunica a poco a poco mostrava inequivocabilmente fattezze femminili.

continue reading

7 Comments »

No potho reposare

Andrea Parodi. Andrea Parodi… Che dire di lui? Nulla che non sia stato già detto, nulla che non sia già stato scritto. Questo concerto era l’ultimo, o sicuramente uno degli ultimi. La canzone, una bellissima poesia d’amore, con la sua voce vibra alta e invade ogni fibra del corpo, ogni angolo dell’anima, ogni più piccolo recesso del cuore. continue reading

3 Comments »

Non si può tornare indietro, Michael…

Non posso fare a meno di amarti. Non posso fare a meno di odiarti. Hai accompagnato la mia giovinezza con canzoni forse ripetitive ma originali, hai sedotto il mio corpo con movenze da perfetto ballerino e incantato la mia vista con coreografie allora insolite, sincopate, dai movimenti mai visti che da allora tutti invece copiano a profusione.

continue reading

11 Comments »

L’ultima pietra della torre (racconto breve)

Il caldo si faceva afoso e soffocante. Una polvere sottile e invadente si mischiava al sudore e incollava la pelle alla camicia di lino grigio. L’uomo bevve con parsimonia dalla fiasca dell’acqua e si diresse verso le palme rade che scorgeva in lontananza. La vecchia jeep sobbalzava fra le pietre mentre l’uomo imprecò contro la sorte che non gli aveva permesso di ottenere un fuoristrada più confortevole. Si fermò per un istante e guardò con attenzione la mappa: i punti di riferimento sembravano coincidere e proseguì verso quella che sembrava la direzione giusta.

 

continue reading

8 Comments »

S.L.A.

Oggi scrivo per la prima volta un post, dopo aver formattato il mio vecchio computer e prima di aver recuperato tutto ciò che erano le caratteristiche di prima.

Non amo le sigle e gli acrostici. Non li capisco. Non li riconosco quasi mai. Preferisco di solito recitare come un rosario tutte le parole che lo compongono. Questo è ciò che pensavo mentre percorrevamo la strada per quella visita domiciliare che avrei volentieri voluto evitare.

continue reading

12 Comments »

Bach – l’Anima nelle vibrazioni del Corpo

Tempo fa ho ricevuto in dono da una persona a me molto cara delle musiche di Bach. Purtroppo buona parte di esse sono deteriorate e mi trovo in questo momento, mentre scrivo, ad ascoltarle una per una per identificare i brani leggibili e salvarli quindi sul pc.

continue reading

6 Comments »

Influenza

E gli occhi mi diventano acquosi e la bocca si asciuga. Mentre le mani diventano presto gelide il mio volto avvampa, pulsante. Come fuoco mi si propaga nelle ossa, nella carne, a ricordarmi che esisto e che il mio corpo c’è, è qui, indolenzito e bruciato…

 

continue reading

Commenti disabilitati su Influenza

Non conosco parole adeguate. Riflessioni su Amore e Morte

E’ uno di quei giorni in cui avrei voglia di esprimere quello che mi passa per la testa e nel cuore, ma in cui mi viene tanto difficile macinare con le parole qualcosa di assolutamente ineffabile e… difficile da esprimere. Ho scritto nel post precedente del film “Ti presento Joe Black”, che ho rivisto stamane. E ieri notte, fino ad un orario indecente, non ho fatto altro che guardare interviste a Tiziano Terzani e al figlio Folco, a guardare la presentazione del libro scritto da Folco sbobinando lunghe conversazioni col padre prima che morisse.

 

continue reading

Commenti disabilitati su Non conosco parole adeguate. Riflessioni su Amore e Morte

Vi presento Joe Black

Scrivo queste righe a caldo, in seguito alla visione di questo film particolarissimo, consigliatomi qualche giorno fa.

Dovendo scrivere, per forza, la trama, la metto in altro formato in modo che chi non vuole leggerla, la salti.

continue reading

1 Comment »

Lo spettacolo

Ieri nel mio piccolo, anzi, piccolissimo, ho partecipato ad uno spettacolo di danza orientale. Era organizzato dalla mia insegnante e dall’insegnante di un’altra scuola, due donne molto solari e positive, molto amiche. C’erano almeno 18 brani (io partecipavo ad uno di questi e al brano conclusivo dove c’eravamo tutte).

continue reading

Commenti disabilitati su Lo spettacolo

Benvenuti nell'armonia tra sacro e profano

Free Burma

Sacro Profano

Nell'armonia degli opposti il sacro è profano e tutto ciò che consideriamo profano profuma dell'incenso del sacro. Non esiste nulla di cui non si possa parlare…

Ci sono 446 articoli e 2,874 commenti.

RSS Pensieri Liquidi

Cerca in questo blog

Da Leggere Prima dell’Uso

Categorie

Creative Commons License

Creative Commons License
I contenuti di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.



Sito Non raggiungibile


Protected by Copyscape Originality Checker

Lottiamo insieme contro il neuroblastoma



Comprate il libro



Social Networks




Donatella's bookshelf: read

Il Respiro Del Grande Spirito - Canti Degli Indiani d'AmericaDove soffia il vento - Il volto più antico e profondo della cultura "pellerossa" - con una suggestiva documentazione fotograficaUna storia degli Indiani del Nord America - gli uomini dalla pelle rossa - un popolo di guerrieri e mistici innamorati della loro terraDal Popolo degli Uomini - Canti, miti, narrazioni, preghiere degli Indiani del NordamericaMolte vite, un solo amoreMolte Vite, Molti Maestri

More of Donatella's books »
Donatella's  book recommendations, reviews, quotes, book clubs, book trivia, book lists


ViviStats



Flag Counter