FEEDATI di me


Dalla parte degli ex:
Movimento dei Focolari, una visione critica

Visualizza gli articoli più recenti

Leggi gli articoli in ordine cronologico


RSS Gordon Urqhuart

RSS Come Ci Vede la Stampa Estera

Cinque Post Presi a Caso

Gli ultimi cinque commenti pubblicati

Views

Nuvola di parole

Quando non è più solo voce diventa brivido, diventa vento, diventa tempesta, diventa carezza

Le meraviglie della voce umana toccano le stelle e sprofondano negli abissi. Straight No Chaser.

 

continue reading

Commenti disabilitati su Quando non è più solo voce diventa brivido, diventa vento, diventa tempesta, diventa carezza

Acqua e fango, fango ed acqua

Mi ero ripromessa di scrivere quello che mi è successo ieri e mi accingo a farlo nonostante le ore che passano mi aggiungano emozioni e sensazioni strato su strato rendendomi complesso districarmi fra tutto quanto.

Ho descritto QUI SU OKNOTIZIE quello che è capitato,  in particolare in QUESTO PUNTO ho cercato per sommi capi di raccontare i fatti.

continue reading

2 Comments »

La nudità di Dio (racconto)

Manteneva ancora le fattezze del giovane dai lunghi capelli bianchi, ma il suo volto non era dolce e non sorrideva. Il suo sguardo era insopportabile, enigmatico come quello di una Sfinge; impossibile da sostenere, eppure l’anima non poteva distogliere il suo.

Dio sedeva comodamente nel nulla, nulla era intorno a loro, nulla di nulla. Un vuoto infinito, privo di colori, privo di luce eppure non buio, senza dimensioni, senza alcun punto di riferimento. Nulla, solo nulla. L’unico punto di riferimento era Lui, la sua tunica iridescente, la sua forma preferita era però pallida, tenue, non brillante come al solito. Gli occhi erano però vivacissimi e intensi ed era l’unico luogo ove fosse possibile rivolgere lo sguardo.

continue reading

5 Comments »

Paolo Ravasin ha solo due anni in più di me…

Sono rimasta impressionata non solo dal video, ma dal fatto che quest’uomo è quasi mio coetaneo. Al suo posto adesso potrei esserci io, potrei essere io fra due anni a dover mettere in rete un video di questo tipo.

continue reading

14 Comments »

Sullo scrivere ancora del movimento dei focolari

Sono molti giorni ormai che sto tentando di scrivere ancora sul movimento dei focolari ma sono incappata forse nell’unico aspetto che ancora mi brucia davvero e mi fa seriamente incazzare perché ha pesantemente condizionato la mia vita creando i famigerati cerchi nell’acqua che si sono dilatati per anni ed anni.

continue reading

11 Comments »

Bach – l’Anima nelle vibrazioni del Corpo

Tempo fa ho ricevuto in dono da una persona a me molto cara delle musiche di Bach. Purtroppo buona parte di esse sono deteriorate e mi trovo in questo momento, mentre scrivo, ad ascoltarle una per una per identificare i brani leggibili e salvarli quindi sul pc.

continue reading

6 Comments »

Chiara Lubich si chiamava Silvia

Sono stata nel movimento dei focolari. Ho conosciuto Chiara Lubich, che stanotte è morta a casa sua, una villetta a Rocca di Papa. Ho fatto parte di quel movimento dall’età di 15 all’età di 23-24 anni.

Mi ricordo della venerazione che avevamo (e che suppongo ancora molti hanno) nei suoi riguardi. Ricordo i congressi di gennaio, quando facevo parte del movimento GEN. Congressi che si svolgevano al centro congressi di Rocca di Papa o di Sassone, rigorosamente separati i maschi dalle femmine. Mi ricordo quando Chiara veniva a leggerci una delle sue conversazioni spirituali. Allora per un breve lasso di tempo maschi e femmine venivano mischiati e ci accalcavamo cercando di restare il più possibile vicino al palco, per poterne incrociare lo sguardo o sperare che ci dedicasse un sorriso fugace. Ricordo le corse, quando usciva dal centro ove facevamo i congressi, una corsa per salutarla.

continue reading

122 Comments »

Blogsfera: pensieri sparsi sulla mia esperienza di essere in rete

La famosa puntata di Porta a Porta di cui ho parlato in QUESTO MIO POST continua a suscitare reazioni nel nostro ambiente. Nel mio post, fra l’altro, ha commentato una persona che ha difeso a spada tratta la dottoressa Graziottin senza però centrare il senso del post stesso.

Infatti il mio scritto non aveva lei come bersaglio se non in modo molto marginale ma la trasmissione, eventualmente Bruno Vespa e soprattutto l’abitudine ormai consolidata nel mondo mediatico italiano di dar spazio ai luoghi comuni spacciandoli come approfondimenti utilizzando anche figure professionali che, probabilmente, in altri ambiti sono persone serissime.

continue reading

10 Comments »

Psicoterapia come rapporto non paritario – Affrontare una psicoterapia 4° parte

Comincio col precisare che tendo a preferire il termine UTENTE piuttosto che “paziente” o “cliente”.

Ho già accennato ad alcuni punti che vorrei rimarcare (se non mi riesce di approfondire). Vediamo di affrontare questo:

Il rapporto tra psicoterapeuta e utente è un rapporto sbilanciato.

 

continue reading

10 Comments »

Vi presento Joe Black

Scrivo queste righe a caldo, in seguito alla visione di questo film particolarissimo, consigliatomi qualche giorno fa.

Dovendo scrivere, per forza, la trama, la metto in altro formato in modo che chi non vuole leggerla, la salti.

continue reading

1 Comment »

Lo spettacolo

Ieri nel mio piccolo, anzi, piccolissimo, ho partecipato ad uno spettacolo di danza orientale. Era organizzato dalla mia insegnante e dall’insegnante di un’altra scuola, due donne molto solari e positive, molto amiche. C’erano almeno 18 brani (io partecipavo ad uno di questi e al brano conclusivo dove c’eravamo tutte).

continue reading

Commenti disabilitati su Lo spettacolo

Presunzione

Oggi è una giornata per me piuttosto “riflessiva”. Alcune mie considerazioni partono da fatti molto seri, altre da piccolezze. Stamane al lavoro la mia responsabile mi dice tristemente che ieri si è suicidata la signora C., sua paziente, ma che ho seguito per breve tempo anch’io di recente, durante l’assenza della mia responsabile.

continue reading

Commenti disabilitati su Presunzione

Ludovico Einaudi – DNA

Tornando a casa dal lavoro ascoltavo la radio, questo pomeriggio. Mandavano in onda un brano di un autore che non conosco, nella mia beata ignoranza musicale.

 

Si trattava di “DNA” tratto dall’ultimo album, “Una Mattina”. E’ un brano di pianoforte e violoncello, dall’armonia struggente e intensa, che non ho potuto risentire come avrei voluto, e le cui impressioni mi restano sospese per aria in un mondo ancora ignoto. Una ricerca di una solitudine voluta, di un’intimità totale con se stessi, col proprio mondo interno…

 

Ho rischiato di piangere alla guida, e il trattenere le lacrime mi ha impedito di gustarmi fino in fondo la magia dell’aria che entrava nella mia anima.

 

Ho trovato il modo di ascoltarmi altri brani, solo tre a dire il vero, e ho riscoperto quell’incantato e struggente muoversi di suoni d’acqua e aria, impalpabili, ripetitivi ma sempre diversi. Un’emozione profonda, potentissima ma nello stesso tempo quieta e discreta, da consumarsi all’interno di sé, attraversa l’anima senza poter essere in alcun modo ignorata, senza che possa lasciare lo spirito indenne

Commenti disabilitati su Ludovico Einaudi – DNA

Benvenuti nell'armonia tra sacro e profano

Free Burma

Sacro Profano

Nell'armonia degli opposti il sacro è profano e tutto ciò che consideriamo profano profuma dell'incenso del sacro. Non esiste nulla di cui non si possa parlare…

Ci sono 452 articoli e 2,874 commenti.

RSS Pensieri Liquidi

Cerca in questo blog

Da Leggere Prima dell’Uso

Categorie

Creative Commons License

Creative Commons License
I contenuti di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.



Sito Non raggiungibile


Protected by Copyscape Originality Checker

Lottiamo insieme contro il neuroblastoma



Comprate il libro



Social Networks




Donatella's bookshelf: read

Il Respiro Del Grande Spirito - Canti Degli Indiani d'AmericaDove soffia il vento - Il volto più antico e profondo della cultura "pellerossa" - con una suggestiva documentazione fotograficaUna storia degli Indiani del Nord America - gli uomini dalla pelle rossa - un popolo di guerrieri e mistici innamorati della loro terraDal Popolo degli Uomini - Canti, miti, narrazioni, preghiere degli Indiani del NordamericaMolte vite, un solo amoreMolte Vite, Molti Maestri

More of Donatella's books »
Donatella's  book recommendations, reviews, quotes, book clubs, book trivia, book lists


ViviStats



Flag Counter