FEEDATI di me


Dalla parte degli ex:
Movimento dei Focolari, una visione critica

Visualizza gli articoli più recenti

Leggi gli articoli in ordine cronologico


RSS Gordon Urqhuart

RSS Come Ci Vede la Stampa Estera

Cinque Post Presi a Caso

Gli ultimi cinque commenti pubblicati

Views

Nuvola di parole

Chi salva una vita salva il mondo intero

E finalmente ci arrivo anch’io, con il mio piccolo anello di una catena iniziata qualche mese fa. Attraverso il banner sottostante arriverete ad un blog da cui, se volete, potrete acquistare un piccolo libro – in versione cartacea o come ebook. Il libro ha come titolo “C’era una volta… Il regno di Ferro di Cavallo”

continue reading

2 Comments »

La nebbia negli occhi

Chi mi conosce bene, ma veramente bene, fin da quand’ero giovanissima, sa che sono sempre stata un po’ strana. Con la testa fra le nuvole e un po’ distratta, frequentemente credo di aver dato l’impressione di essere un po’ snob e di guardare le persone dall’alto in basso.  Sono critiche che in passato ho ricevuto in modo esplicito, in un’età in cui l’ipocrisia non ha ancora messo radici nei cuori delle persone, ma non stento a credere che queste osservazioni salgano frequentemente tutt’ora a mente di chi mi vede.

continue reading

21 Comments »

Cure forzate, etica e la scomoda posizione di noi medici

Questo post nasce da QUESTA segnalazione su OKNOtizie di Nido, nel link rimando direttamente alla segnalazione così potete anche votarla, se volete.

Premetto che sono in completo disaccordo con la scelta dei colleghi di mettere in atto un T.S.O. nei riguardi di un paziente se l’unica motivazione è quella di forzarlo a praticare una cura che rifiutava mentre era nel pieno possesso delle facoltà mentali.

continue reading

4 Comments »

Sfuggente Mercuriale

Due giorni fa era l’anniversario della sua morte. Il 24 novembre 1991 infatti si spegneva la voce più bella del secolo, la più graffiante, sfuggente, mercuriale voce che abbia mai fatto risuonare di onde sonore l’aria degli stadi, le casse degli impianti, i timpani degli appassionati.

continue reading

14 Comments »

Un’anima altera (racconto)

Lo guardò pensoso. Si accarezzò la lunga barba bianca con un enigmatico sorriso. Questa volta era più difficile. Davanti aveva un’anima dritta e altera, di chi era abituato a dare ordini.

Scosse i candidi e lunghi capelli e lentamente si trasformò. La barba si diradò pian piano, il viso si distese, giovane e fresco. I capelli divennero fulvi, lunghi, mossi. La tunica a poco a poco mostrava inequivocabilmente fattezze femminili.

continue reading

7 Comments »

28 Luglio 2008: Con colpevole ritardo – Tiziano Terzani

Quattro anni fà concludeva il suo viaggio corporeo Tiziano Terzani. Non voglio tracciare una biografia di quest’uomo straordinario, in rete se ne possono trovare molte, la maggior parte delle quali fatte molto bene. Fra i suoi scritti il libro messo a punto dal figlio Folco – La fine è il mio inizio – è sicuramente una forma di biografia-autobiografia che più di qualunque altra ha il pregio dell’immediatezza e della freschezza.

continue reading

3 Comments »

Paolo Ravasin ha solo due anni in più di me…

Sono rimasta impressionata non solo dal video, ma dal fatto che quest’uomo è quasi mio coetaneo. Al suo posto adesso potrei esserci io, potrei essere io fra due anni a dover mettere in rete un video di questo tipo.

continue reading

14 Comments »

Anna

E’ morta circa due settimane fa.

Da anni sapeva che stava per morire, le cure chemioterapiche l’hanno tenuta in vita oltre ogni previsione. Quando ci riusciva, continuava a venire al lavoro. Ogni volta la guardavo sorpresa, le carezzavo una spalla e le sorridevo. Lei ricambiava il sorriso irrigidendosi un po’ per quel gesto d’affetto a cui non era abituata e che, in fondo, non gradiva.

continue reading

4 Comments »

Imprimiamoci questo volto nel nostro cuore, che esso diventi preghiera e mantra

Guardate bene questo volto

 

Guardiamo bene questo volto, usiamolo nelle nostre meditazioni quotidiane e lasciamo che diventi preghiera e mantra. Lasciamo che quelle mani scarne e ossute ci accarezzino il cuore e lo trasformino da duro oggetto in pietra a carne pulsante.

Lasciamo che il grido silente e inascoltato ci penetri nella carne e nelle ossa e metta in risonanza ogni fibra del nostro essere. Lasciamo che le mille vite e le mille esistenze ci scuotano i pensieri, i sentimenti e le coscienze, perché mai a nessuno fu dato di vivere l’altrui dolore.

Perché mai fu dato all’uomo di conoscere il proprio destino e ciò che è successo può ancora succedere e nessuno mai potrà dire “a me questo non succederà mai”

E chiediamo perdono, tutti, a Chantal e a tutte le persone come lei.

 


SuGiu2

11 Comments »

Movimento dei focolari – Terza Parte: la spiritualità e la tensione alla santità

Proseguo nel racconto della mia esperienza all’interno del movimento dei focolari. Faccio qualche velocissimo accenno ad alcuni aspetti della spiritualità ed esprimo alcune riflessioni che sono scaturite dal mio vissuto di allora. La spiritualità del movimento è molto articolata e complessa. Qui il mio cenno è inevitabilmente parziale e per semplici titoli; ma mi ci son voluti anni per studiarla.

Durante il periodo in cui ero GEN il movimento ha aperto una scuola di teologia, chiamata “università popolare mariana” (il movimento è, come accennava Giuliano nei commenti, un movimento mariano). Sono stata una delle prime persone in assoluto a sostenerne gli esami e le basi teologiche che mi diede, paradossalmente, sono quelle che mi hanno consentito poi successivamente di confutare il credo cattolico.

continue reading

22 Comments »

Un mazzo di fiori freschi

Ogni giorno, tornando a casa dal lavoro, imbocco il cavalcavia in discesa. Alla fine della serpentina, per immettersi in viale M., c’è un semaforo. Guardo alla mia sinistra con tristezza: appoggiato sul guard-rail che separa la strada dallo spazio al di sotto del ponte c’è un mazzo di fiori freschi infilati in un piccolo vaso di coccio.

continue reading

7 Comments »

Il deterioramento e la perdita del senso dell’umorismo: la predisposizione di un popolo alla dittatura

 

nomerosa3jpg “Il nome della rosa” di Umberto Eco al di là dell’aspetto poliziesco che è emerso nella sua resa cinematografica è un libro che contiene molteplici messaggi. Quello che mi è rimasto particolarmente impresso fin dalla prima volta che lo lessi è il ruolo chiave che aveva l’atteggiamento verso l’ironia e la risata nello svolgimento della storia.

In uno degli ultimi capitoli, Settimo Giorno, Notte, (Il Nome Della Rosa – Umberto Eco – i Grandi Tascabili Bompiani 1984 – pagg. 467-482) c’è un lungo colloquio tra Jorge e Guglielmo all’interno della parte più inaccessibile della biblioteca, colloquio che riguarda il libro di Aristotele sulla Commedia, libro che effettivamente non fu mai trovato e che sembra parlasse della funzione educativa della satira e del riso. Tutto il libro ruota attorno agli sforzi di Jorge di celare l’esistenza del libro in quanto avrebbe potuto stravolgere elevando a filosofia e teologia il senso dell’umorismo che Jorge considerava di natura demoniaca ed eretica.

continue reading

19 Comments »

Affrontare una psicoterapia – 3° Il mondo dei privati

Affrontiamo ora il mondo dei professionisti privati. Si tratta in effetti di realtà molto eterogenee in cui vi potrebbe capitare di imbattervi in tutto e il contrario di tutto. Ricordate il film MA CHE COLPA ABBIAMO NOI? (Guardate il trailer fino in fondo: fra le scene ci sono degli stacchi bui di qualche secondo). Nel film il gruppo di terapia analitica, in seguito alla morte dell’analista, si trova a dover cercare un terapeuta che la sostituisca. Il film è da guardare, al di là del fatto che si tratta di un’opera molto divertente, anche perché sottolinea alcuni aspetti delle psicoterapie che poi svilupperò a poco a poco.

Nel film il gruppo si trova ad un certo punto a fare un vero e proprio pellegrinaggio, trovandosi davanti a personaggi bizzarri (uno di questi lo vedrete nei trailer). Ecco, questo è uno dei rischi che si può correre cercando un terapeuta privato, soprattutto per chi abita in una grande città.

continue reading

10 Comments »

Affrontare una psicoterapia – 1° aspetti pratici e aspettative

Recarsi da uno psicoterapeuta non è mai una scelta che si intraprende a cuor leggero. Di solito ci si arriva dopo aver patito per un tempo variabile, solitamente lungo, di un disagio che implica comunque difficoltà in alcuni ambiti della nostra vita. Vorrei scrivere qualche spunto per chi si accinge a fare quest’esperienza e per chi ha già in atto un percorso di psicoterapia, cercando di parlare senza ipocrisie.

Non parlerò delle varie scuole di psicoterapia: ce ne sono troppe per poter formulare un discorso organico. Basti dire che più o meno tutte funzionano in mano a terapeuti coscienziosi, sebbene le varie forme di psicoterapia possano dare risultati migliori con alcune patologie o con alcuni utenti piuttosto che in altre circostanze.

continue reading

4 Comments »

Il significato della parola “vita”

Kipapa2SuGiu2

Da tempo rifletto su quanto sta succedendo rispetto alle polemiche che ruotano attorno alla parola “vita”. Ci sarebbe da fare un discorso complesso sull’uso stesso che facciamo delle parole, spesso svuotate dei propri significati, violentate e a volte decisamente uccise in slogan, ma mi voglio limitare semplicemente a quanto succede a questa breve combinazione di 4 lettere.

continue reading

9 Comments »

Benvenuti nell'armonia tra sacro e profano

Free Burma

Sacro Profano

Nell'armonia degli opposti il sacro è profano e tutto ciò che consideriamo profano profuma dell'incenso del sacro. Non esiste nulla di cui non si possa parlare…

Ci sono 447 articoli e 2,874 commenti.

RSS Pensieri Liquidi

Cerca in questo blog

Da Leggere Prima dell’Uso

Categorie

Creative Commons License

Creative Commons License
I contenuti di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.



Sito Non raggiungibile


Protected by Copyscape Originality Checker

Lottiamo insieme contro il neuroblastoma



Comprate il libro



Social Networks




Donatella's bookshelf: read

Il Respiro Del Grande Spirito - Canti Degli Indiani d'AmericaDove soffia il vento - Il volto più antico e profondo della cultura "pellerossa" - con una suggestiva documentazione fotograficaUna storia degli Indiani del Nord America - gli uomini dalla pelle rossa - un popolo di guerrieri e mistici innamorati della loro terraDal Popolo degli Uomini - Canti, miti, narrazioni, preghiere degli Indiani del NordamericaMolte vite, un solo amoreMolte Vite, Molti Maestri

More of Donatella's books »
Donatella's  book recommendations, reviews, quotes, book clubs, book trivia, book lists


ViviStats



Flag Counter