FEEDATI di me


Dalla parte degli ex:
Movimento dei Focolari, una visione critica

Visualizza gli articoli più recenti

Leggi gli articoli in ordine cronologico


RSS Gordon Urqhuart

RSS Come Ci Vede la Stampa Estera

Cinque Post Presi a Caso

Gli ultimi cinque commenti pubblicati

Views

Nuvola di parole

La Shoah, Wiesenthal e il senso di giustizia – La memoria in un libro

Nonostante non sia stata nominata partecipo all’iniziativa che propone Riccardo Gavioso nel post “La Memoria in un Libro” che, come richiesto, ricopio qui sotto:

la Memoria in un Libro


oggi, più che mai, la memoria storica dell’Olocausto sembra in pericolo: quella dei sopravvissuti attaccata dal tempo, quella storica vilipesa da ogni parte.
Certamente i libri paiono in grado di porre un argine a questo fenomeno di erosione, e senza immaginare un mondo come quello di Bradbury, dove alla mente dell’uomo è affidata la tutela di libri ormai distrutti, credo che la nostra memoria possa offrirci un prezioso aiuto e contribuire a costruire un piccolo catalogo dei migliori libri che narrano di questa incommensurabile tragedia.

continue reading

16 Comments »

Le regole e le norme: usi, non usi e abusi

Prendo spunto da una notizia di cronaca segnalata da un utente di OKNO per fare alcune riflessioni relative al rispetto e al non rispetto delle regole.

Per ragioni molteplici, spesso del tutto oscure, in Italia abbiamo la tendenza a vivere le normative e le regole in modo assai bizzarro.

Il caso specifico: un guidatore teneva fra le braccia un bambino, figlio di un’amica seduta accanto a lui. Il bambino afferra il volante e l’auto sbanda. Si attiva l’airbag e il piccolo muore a causa del violento impatto con quello che, per un adulto, sarebbe stato un salvavita.

 

continue reading

Commenti disabilitati su Le regole e le norme: usi, non usi e abusi

Il Tibet tra politica e religione – Terza e ultima parte


La diaspora tibetana e le lente rivoluzioni del Dalai Lama

Il Tibet ha vissuto per molti secoli in uno stato di isolamento pressoché totale. Finita l’epoca dei continui scambi culturali, con India, Cina e Mongolia in particolare, ha progressivamente irrigidito la propria struttura sociale e ne ha protetto l’identità culturale operando uno strettissimo filtro ai propri confini. Pochissimi gli occidentali ammessi. Fra essi ricordo Heinrich Harrer, l’alpinista austriaco già citato divenuto amico personale del Dalai Lama; e, soprattutto e prima fra tutti, la straordinaria Alexandra David-Néel, esploratrice e studiosa parigina dalla vita indubbiamente ricchissima e fuori dal comune, che peregrinò per tutto l’estremo oriente, tradusse moltissimi testi del buddismo tibetano e contribuì grandemente alla diffusione della cultura di questo popolo in un linguaggio accessibile agli occidentali.

continue reading

Commenti disabilitati su Il Tibet tra politica e religione – Terza e ultima parte

Il Tibet tra politica e religione – Parte Seconda


Incarnazione e RE-Incarnazione

continue reading

Commenti disabilitati su Il Tibet tra politica e religione – Parte Seconda

Le favole, l’occidente moderno e la censura del processo di crescita

Su segnalazione di un utente di OKNO son venuta ieri a conoscenza di questa proposta di legge

La scelta di approvare questo disegno di legge mi sollecita molte considerazioni.

continue reading

Commenti disabilitati su Le favole, l’occidente moderno e la censura del processo di crescita

Harry Potter e la modernizzazione dei miti ancestrali

E’ da tempo che mi propongo di scrivere qualcosa relativo alla saga di Harry Potter. Siamo quasi arrivati alla dirittura d’arrivo, non manca molto a che il 7° e (sembra) ultimo libro venga pubblicato nell’edizione inglese. In autunno, o al massimo allo scoccare del solstizio d’inverno, anch’io, da perfetta ignorante di quella strana e diffusissima lingua, ne leggerò la traduzione.

continue reading

Commenti disabilitati su Harry Potter e la modernizzazione dei miti ancestrali

Spiritualità, fede religiosa, a-teismo (non teismo) e gli equivoci del pensiero comune

Mi addentro nelle maglie di un argomento difficile e piuttosto controverso:

la spiritualità nella sua accezione più vasta.

Le mie riflessioni scaturiscono dalla conoscenza avvenuta attraverso la rete con Rosalba, e in particolare dalla lettura del suo post Dio: Chi è Costui? (Per favore, un po’ di rispetto) e delle sue poesie, delle sue riflessioni, del suo modo di raccontare le sue esperienze. continue reading

Commenti disabilitati su Spiritualità, fede religiosa, a-teismo (non teismo) e gli equivoci del pensiero comune

Intorno al “percorso a tappe”

Ora che posso dire “è passata” voglio innanzitutto ringraziare tutte le persone che in molti modi diversi mi son state vicine. Son state tante, sia nella vita di tutti i giorni che in rete. In effetti quando avevo deciso di scrivere sul blog le mie considerazioni avevo già una certa sicurezza che il risultato sarebbe stato per me favorevole. Se non fosse stato così probabilmente non avrei avuto abbastanza lucidità per mettere per iscritto le mie considerazioni.

 

continue reading

Commenti disabilitati su Intorno al “percorso a tappe”

La spiritualità. Dialogo con Violane.

Rispondo molto volentieri al dialogo iniziato con Violane su OKNOtizie e proseguito sul suo blog.

Per prima cosa prendo questo suo stralcio:

“La spiritualità innata, che io chiamo senso religioso, non ci viene insegnata: ce la troviamo nel cuore con una prepotenza che in certi momenti si fa strada in mezzo ai detriti e alle sovrastrutture che la mentalità corrente e i nostri stessi errori non riescono a censurare del tutto. Io definirei la spiritualità, o senso religioso, come quella serie di esigenze elementari che si trovano alla radice del nostro cuore e che ci fa gridare il nostro sconfinato bisogno di giustizia, di verità, di essere amati ed amare.”

continue reading

Commenti disabilitati su La spiritualità. Dialogo con Violane.

La spiritualità non si trova nelle definizioni o nelle religioni. (Primo titolo: “E’ definibile?”)

Anche in questo caso ho voluto riproporre un post che ho scritto tempo fa in un altro mio blog, il 19 Ottobre 2005. La ragione del mio riproporre questo post è esattamente l’opposta di quella che me l’aveva suscitato. Allora ero entrata in una discussione in un sito dal taglio fortemente anticlericale, ero stata definita “atea” in un’accezione positiva. Ieri invece su OKNOtizie in seguito ad un mio commento, l’utente Violane (che peraltro stimo profondamente) mi ha dato una risposta che mi ha spinto a rispolverare questo mio scritto, perché ridurre tutto a “credere o non credere” è un errore che spesso si fa in perfetta buona fede, ma è un errore che porta, come tanti in questo campo, a divisioni e fraintendimenti.
Non esiste un “credere” e un “non credere”. Anche le persone che non credono nell’esistenza di qualcosa che va al di là della vita fisica conosciuta hanno un bagaglio e una ricchezza che viene loro negata, calpestata e violentata. Pensavo per esempio a quante volte è stata offesa quella splendida persona che è Rosalba Sgroia, semplicemente perché lotta con tutte le sue forze affinché i suoi diritti di persona non credente vengano rispettati, senza mai pensare di negare ad alcuno i propri.

Ripropongo quindi questo mio scritto, con qualche piccola variazione come in quello precedente, affinché sia presente solo il mio pensiero e non altri particolari inutili a questo fine:

continue reading

Commenti disabilitati su La spiritualità non si trova nelle definizioni o nelle religioni. (Primo titolo: “E’ definibile?”)

Tropico del Cancro

Dal mio vecchio blog

A volte vorrei fare altro nel mio lavoro. Oberata di tanti impegni, di tante tipologie di pazienti, non riesco a dedicare abbastanza tempo per ciò che mi preme di più, per ciò che vorrei davvero seguire.

Una persona in particolare mi colpisce. Energica, forte, ma per questa ragione “abbandonata”. Se ti mostri forte di solito sei tu che devi star vicino agli altri, devi sostenere. Anche quando avresti solo bisogno di rannicchiarti in un angolo, sparire per un po’, o magari essere abbracciata e coccolata.

continue reading

1 Comment »

In morte di Oriana Fallaci – ovvero: I morti son tutti buoni

Si stanno già spendendo fiumi di parole all’indirizzo della morte della Fallaci, e il mio post casca in un marasma di voci.

 

Intanto ne segnalo due, di tema diverso, delle quali condivido ogni riga.

continue reading

Commenti disabilitati su In morte di Oriana Fallaci – ovvero: I morti son tutti buoni

Non conosco parole adeguate. Riflessioni su Amore e Morte

E’ uno di quei giorni in cui avrei voglia di esprimere quello che mi passa per la testa e nel cuore, ma in cui mi viene tanto difficile macinare con le parole qualcosa di assolutamente ineffabile e… difficile da esprimere. Ho scritto nel post precedente del film “Ti presento Joe Black”, che ho rivisto stamane. E ieri notte, fino ad un orario indecente, non ho fatto altro che guardare interviste a Tiziano Terzani e al figlio Folco, a guardare la presentazione del libro scritto da Folco sbobinando lunghe conversazioni col padre prima che morisse.

 

continue reading

Commenti disabilitati su Non conosco parole adeguate. Riflessioni su Amore e Morte

Vi presento Joe Black

Scrivo queste righe a caldo, in seguito alla visione di questo film particolarissimo, consigliatomi qualche giorno fa.

Dovendo scrivere, per forza, la trama, la metto in altro formato in modo che chi non vuole leggerla, la salti.

continue reading

1 Comment »

The End

Da quattro anni non eri più mio paziente, ma in qualche modo un po’ tutti abbiamo sempre avuto a che fare con te. Per questo mi è sembrata strana la sorpresa dei miei colleghi alla notizia del tuo suicidio.

La psicosi non ti aveva catturato al 100%, ti lasciava delle piccole aree in cui potevi guardarti attorno, in cui potevi guardare indietro per fare un bilancio della tua vita.

La tua vita…

continue reading

1 Comment »

Benvenuti nell'armonia tra sacro e profano

Free Burma

Sacro Profano

Nell'armonia degli opposti il sacro è profano e tutto ciò che consideriamo profano profuma dell'incenso del sacro. Non esiste nulla di cui non si possa parlare…

Ci sono 452 articoli e 2,874 commenti.

RSS Pensieri Liquidi

Cerca in questo blog

Da Leggere Prima dell’Uso

Categorie

Creative Commons License

Creative Commons License
I contenuti di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.



Sito Non raggiungibile


Protected by Copyscape Originality Checker

Lottiamo insieme contro il neuroblastoma



Comprate il libro



Social Networks




Donatella's bookshelf: read

Il Respiro Del Grande Spirito - Canti Degli Indiani d'AmericaDove soffia il vento - Il volto più antico e profondo della cultura "pellerossa" - con una suggestiva documentazione fotograficaUna storia degli Indiani del Nord America - gli uomini dalla pelle rossa - un popolo di guerrieri e mistici innamorati della loro terraDal Popolo degli Uomini - Canti, miti, narrazioni, preghiere degli Indiani del NordamericaMolte vite, un solo amoreMolte Vite, Molti Maestri

More of Donatella's books »
Donatella's  book recommendations, reviews, quotes, book clubs, book trivia, book lists


ViviStats



Flag Counter