FEEDATI di me


Dalla parte degli ex:
Movimento dei Focolari, una visione critica

Visualizza gli articoli più recenti

Leggi gli articoli in ordine cronologico


RSS Gordon Urqhuart

RSS Come Ci Vede la Stampa Estera

Cinque Post Presi a Caso

Gli ultimi cinque commenti pubblicati

Views

Nuvola di parole

La materia e lo spirito

Mele a Birstein

Rompo il mio silenzio sollecitata da uno scambio avvenuto su Facebook, in seguito alla condivisione di un articolo, QUESTO. La discussione è QUI, su Facebook,   avrei voluto contribuire direttamente là, ma credo che l’argomento mi porterebbe via un numero di parole superiore alla voglia di leggerle in un commento. Vedo un po’ se riesco a racimolare qualche idea.

Capisco bene la posizione di chi non vede un’esistenza al di là di quella su questo microscopico sassolino nell’Universo, sasso che noi chiamiamo Terra. E mi rendo conto che si tratta di un punto di vista molto serio e ben difficile da confutare. E io in fondo non voglio neppure farlo. Vorrei però lasciare delle considerazioni sparse che spero poi si coagulino in un mio pensiero centrale che ora come ora non sono sicura di esprimere a parole. continue reading

Commenti disabilitati su La materia e lo spirito

Āyurveda, riflessioni di studio 002. Canali di relazioni

Una splendida immagine dell'Albero della Vita (Ho utilizzato una splendida immagine dell’Albero della Vita. Tratto dal sito La Cabalà, a cui rimanda il link della foto. Se i proprietari dell’immagine ritengono che io abbia violato un copyright, possono contattarmi e ottenere la rimozione immediata della foto.)

Riflessioni in libertà del 07.04.2013

La primissima esperienza di Āyurveda l’ho fatta a gennaio 2012 quando ho partecipato ad un seminario esperenziale sulle relazioni. Seminario nel quale fra l’altro avevamo verificato come ci siano dei messaggi che “passano” al di là delle comunicazioni verbali – e spesso anche non verbali – fra le persone. Si tratta di un fenomeno che conosco bene perché comunque viene spiegato in molti modi diversi soprattutto in ambito religioso, ma il discorso sugli Śrotas mi colpisce in particolare perché rende totalmente neutra la spiegazione di quei particolari tipi di comunicazioni non spiegabili fisicamente. Per esempio, ricordo come mi aveva colpito molti anni or sono leggere che Wiesenthal, liberato dal campo di concentramento, aveva la percezione molto nitida che anche sua moglie fosse sopravvissuta, cosa che si rivelò esatta.

continue reading

1 Comment »

Nell’anno della Tigre

Io sono nata nell’anno della tigre. Anche il 1962 lo era e io mi sono trovata ad avere per segni zoodiacali ben due felini come totem: il Leone e la Tigre.

continue reading

16 Comments »

Fuori dal movimento dei focolari: la percezione dello sdoppiamento

Scrivo quest’articolo di getto e quasi senza correzioni. Lo lascio così, con gli eventuali errori ma anche con la freschezza delle idee buttate giù col cuore e non con la premeditazione.

continue reading

149 Comments »

Colore celeste

La stradina è molto stretta e le auto parcheggiate ad un lato rendono ancora più difficile il passaggio. Mi fermo un attimo per prendere le misure e iniziare con cautela una manovra. Esce da un portone una ragazza giovanissima. Una lieve, discreta abbronzatura rende la sua pelle levigata e luminosa. I capelli, neri e lunghi fino alle spalle, sono trattenuti alla nuca e le ricadono dolcemente ai lati del collo. Indossa un abito celeste che le trattiene un seno fermo di chi si è appena affacciata alla vita. L’abito ricade morbido sul suo corpo e termina con una gonna vaporosa che le sfiora appena le ginocchia. Il suo sguardo è basso e timido, sembra quasi che fosse la prima volta che indossava un abbigliamento decisamente femminile.

continue reading

2 Comments »

La nebbia negli occhi

Chi mi conosce bene, ma veramente bene, fin da quand’ero giovanissima, sa che sono sempre stata un po’ strana. Con la testa fra le nuvole e un po’ distratta, frequentemente credo di aver dato l’impressione di essere un po’ snob e di guardare le persone dall’alto in basso.  Sono critiche che in passato ho ricevuto in modo esplicito, in un’età in cui l’ipocrisia non ha ancora messo radici nei cuori delle persone, ma non stento a credere che queste osservazioni salgano frequentemente tutt’ora a mente di chi mi vede.

continue reading

21 Comments »

Occhi di cristallo

E’ strano. Mi sono sempre innamorata di uomini dagli occhi chiari. Verdi o azzurri, talvolta cangianti, ma sempre molto chiari. Non saprei dire il perché. E’ pur vero che nella mia vita ci son stati pochi uomini, ma erano tutti con gli occhi chiari.

continue reading

10 Comments »

Sfuggente Mercuriale

Due giorni fa era l’anniversario della sua morte. Il 24 novembre 1991 infatti si spegneva la voce più bella del secolo, la più graffiante, sfuggente, mercuriale voce che abbia mai fatto risuonare di onde sonore l’aria degli stadi, le casse degli impianti, i timpani degli appassionati.

continue reading

14 Comments »

La fine del mondo è vicina?

Approfitto sempre di pause dal lavoro per girare in rete come solitamente non ho occasione di fare. Per questo ho trovato una segnalazione su OKNOtizie, ne ho letto l’articolo relativo, ho votato OK (perché francamente mi è piaciuto), mi sono sciroppata i commenti del blog, non ho avuto voglia di leggere quelli su OKNOtizie se non così, qualcuno a casaccio.

Mi riallaccio ad un discorso che già ho fatto in un post, IL MIO NON ESSERE CRISTIANA, e vorrei fare qualche considerazione relativa a quello che ho letto della faina incazzata (bel nick, fra l’altro)

continue reading

17 Comments »

Acqua e fango, fango ed acqua

Mi ero ripromessa di scrivere quello che mi è successo ieri e mi accingo a farlo nonostante le ore che passano mi aggiungano emozioni e sensazioni strato su strato rendendomi complesso districarmi fra tutto quanto.

Ho descritto QUI SU OKNOTIZIE quello che è capitato,  in particolare in QUESTO PUNTO ho cercato per sommi capi di raccontare i fatti.

continue reading

2 Comments »

La nudità di Dio (racconto)

Manteneva ancora le fattezze del giovane dai lunghi capelli bianchi, ma il suo volto non era dolce e non sorrideva. Il suo sguardo era insopportabile, enigmatico come quello di una Sfinge; impossibile da sostenere, eppure l’anima non poteva distogliere il suo.

Dio sedeva comodamente nel nulla, nulla era intorno a loro, nulla di nulla. Un vuoto infinito, privo di colori, privo di luce eppure non buio, senza dimensioni, senza alcun punto di riferimento. Nulla, solo nulla. L’unico punto di riferimento era Lui, la sua tunica iridescente, la sua forma preferita era però pallida, tenue, non brillante come al solito. Gli occhi erano però vivacissimi e intensi ed era l’unico luogo ove fosse possibile rivolgere lo sguardo.

continue reading

5 Comments »

Un’anima altera (racconto)

Lo guardò pensoso. Si accarezzò la lunga barba bianca con un enigmatico sorriso. Questa volta era più difficile. Davanti aveva un’anima dritta e altera, di chi era abituato a dare ordini.

Scosse i candidi e lunghi capelli e lentamente si trasformò. La barba si diradò pian piano, il viso si distese, giovane e fresco. I capelli divennero fulvi, lunghi, mossi. La tunica a poco a poco mostrava inequivocabilmente fattezze femminili.

continue reading

7 Comments »

Mt 21,28-32: “I pubblicani e le prostitute vi precederanno nel regno di Dio”

Chi mi legge sa di me alcune cose, una delle quali è che ormai da molti molti anni non sono più cattolica e neanche cristiana. Può perciò sorprendere che io usi frasi tratte dal vangelo. In effetti, visto il mio interesse verso le religioni, questo fatto è tutt’altro che strano.

continue reading

3 Comments »

Il fiume (racconto)

Lei aprì gli occhi stancamente e cominciò a parlare con un sussurro.

“Gli alberi erano alti e sentivo con piacere la freschezza della loro ombra. Un prato leggero andava infittendosi man mano che mi avvicinavo all’amata radura. Il fiume scorreva al centro, lo scrosciare dell’acqua lungo le rive cantava nel mio cuore con dolcezza. Riconobbi quel luogo, ci ero già stata.

continue reading

8 Comments »

Piccoli Pensieri molto Personali – l’Abito del Matrimonio

Mia figlia… Mia figlia è speciale. E’ ovvio che è speciale per me, forse non lo sarà per il mondo intero ma sicuramente lo è per me. Accetta con molta naturalezza tante cose della mia vita, che in parte è anche la sua.

Ieri mi ha chiesto di vedere l’abito del mio primo matrimonio, quel matrimonio fatto quando ero nel movimento dei focolari, quel matrimonio in cui avevo 22 anni e l’allora mio fidanzato 23. Non guardo quell’abito da molti, molti anni. Praticamente da quando sono riuscita a separare la mia vita da quella del mio ex.

continue reading

13 Comments »

Benvenuti nell'armonia tra sacro e profano

Free Burma

Sacro Profano

Nell'armonia degli opposti il sacro è profano e tutto ciò che consideriamo profano profuma dell'incenso del sacro. Non esiste nulla di cui non si possa parlare…

Ci sono 444 articoli e 2,874 commenti.

RSS Pensieri Liquidi

Cerca in questo blog

Da Leggere Prima dell’Uso

Categorie

Creative Commons License

Creative Commons License
I contenuti di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.



Sito Non raggiungibile


Protected by Copyscape Originality Checker

Lottiamo insieme contro il neuroblastoma



Comprate il libro



Social Networks




Donatella's bookshelf: read

Il Respiro Del Grande Spirito - Canti Degli Indiani d'AmericaDove soffia il vento - Il volto più antico e profondo della cultura "pellerossa" - con una suggestiva documentazione fotograficaUna storia degli Indiani del Nord America - gli uomini dalla pelle rossa - un popolo di guerrieri e mistici innamorati della loro terraDal Popolo degli Uomini - Canti, miti, narrazioni, preghiere degli Indiani del NordamericaMolte vite, un solo amoreMolte Vite, Molti Maestri

More of Donatella's books »
Donatella's  book recommendations, reviews, quotes, book clubs, book trivia, book lists


ViviStats



Flag Counter